Seguici su

Cerca nel sito

Sperlonga, arrivano i defibrillatori in spiaggia 

Domani la consegna degli attestati del corso di formazione voluto da Assessorato al Turismo 

Più informazioni su

Il Faro on line – È iniziata l’estate “Mare sicuro” a Sperlonga. Dopo la notizia dei defibrillatori sulle spiagge, prima città del Lazio a dotarsene in maniera autonoma, ora tutti coloro che prenderanno servizio, a partire dal 15 Giugno, per il salvataggio collettivo messo in campo dall’Assessorato al Turismo del Comune di Sperlonga e Sperlonga Turismo sapranno come usarli nel miglior modo. Domani, martedì 12 Giugno, infatti, a partire dalle ore 19:30 presso l’auditorium comunale dell’ex chiesa Sanctae Mariae de Spelocae, saranno consegnati gli attestati del corso di BLSD (Basic Life Support – Defibrillation).  

Saranno presenti per la consegna il sindaco del Comune di Sperlonga, Cav. Rocco Scalingi, il vicesindaco con delega al Turismo Francesco Faiola, il delegato alla Sanità dott. Eugenio Faiola e il Presidente della Sperlonga Turismo, Leone La Rocca, che hanno voluto fortemente questo momento di formazione. Gli attestati verranno personalmente consegnati anche dal dott. Vincenzo Viola, chirurgo presso l’Ospedale di Fondi, che ha tenuto i corsi gratuitamente con la collaborazione del DNEM, il Dipartimento Nazionale Emergenza Mare.

«Insieme ai miei validi collaboratori Antonio De Rosa e Danilo Pallisco abbiamo formato 45 bagnini – racconta il dott. Viola, che possiede anche l‘attestato ATLS (Advanced Trauma Life Support) dell’American College of Surgeons. A questi si sono aggiunti altri 30 operatori del settore turistico, ricettivo e balneare, cui abbiamo impartito lezioni secondo le linee guida europee del BLSD. È stata un’occasione unica per tutti, sfido altre città ad avere spiagge attrezzate con defibrillatore e operatori pronti all’utilizzo. Mi aspetto, però, per il prossimo anno, la presenza del totale degli operatori: lo ripeto sempre, è una questione di coscienza». 

«Voglio sottolineare che l’acquisto di parte dei defibrillatori è stato possibile grazie all’apporto dell’indotto produttivo di tutti i soci della Sperlonga Turismo – ricorda Leone La Rocca, Presidente del Consorzio – ma lo si è fatto con orgoglio e amore per questa città: gli effetti positivi si vedranno già da come i turisti percepiranno il salto di qualità che ci stiamo sforzando di dare in barba alla crisi».

«Sono orgoglioso del lavoro svolto dai miei collaboratori – ammette il Sindaco di Sperlonga, Cav. Rocco Scalingi – in collaborazione con la Sperlonga Turismo. Come Sindaco di questa città devo elogiare, insieme all’instancabile Vicesidaco Francesco Faiola, anche la straordinaria opera svolta dal dott. Viola per questo ulteriore tassello alla formazione del personale: vista la riconferma per il 15° anno consecutivo della bandiera blu, siamo sempre più attrezzati per competere con le migliori località balneari d’Italia e d’Europa”.

«Come ogni anno, ormai dal 2001 – spiega Francesco Faiola, vicesindaco con Delega al Turismo del Comune di Sperlonga – il prossimo15 Giugno partirà il Piano di Salvataggio Collettivo che riguarda non soltanto gli arenili privati dati in concessione, bensì anche ai fruitori delle spiagge libere. La presenza sul litorale di macchinari fondamentali come i defibrillatori e di persone in grado di usarli ci rende unici nel panorama nazionale. E ha ragione il dott. Viola, che ringrazio: l’obiettivo per il 2013 è quello di formare davvero tutti gli operatori».

Più informazioni su