Seguici su

Cerca nel sito

“Autostrada Tirrenica e infiltrazioni mafiose”

Il Ministro dell'Interno Cancellieri oggi a Viterbo, a Palazzo Brugiotti

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Ministro dell’Interno Cancellieri sarà a Viterbo, a Palazzo Brugiotti, per mettere in guardia la Tuscia dalle infiltrazioni mafiose nella gestione degli appalti dell’Autostrada Tirrenica. Per il Ministro si tratta di un’occasione importante per mettere a fuoco un’opera inutile, che un gruppo di potere finanziario impone ai cittadini.L’intento della SAT è fare soldi, affittandoci per 30 anni la “nostra” Aurelia; per usare la Statale che non sarà più nostra dovremo pagare uno dei pedaggi più alti mai richiesto in Italia. Il Governo Tecnico della Ministro Cancellieri ha il dovere di fermare coraggiosamente un’opera inutile e dannosa segnata da troppe anomalie. Imporre una grande opera senza rispettare le regole è fare mafioso alla stregua della diffusa corruzione nella P. A. denunciata dalla Corte dei Conti.

L’Autostrada Tirrenica è un simbolo della volontà di aggirare le regole a iniziare dal conflitto di interessi del Sig. Bargone, che da Presidente della SAT (Società Autostrada Tirrenica) è stato nominato dal fu Ministro Matteoli anche Commissario di Governo per la realizzazione della A12. Bargone è quindi controllato e controllore. Da controllore dovrebbe tutelarci perché nel ricorso che abbiamo firmato insieme a Italia Nostra e altri cittadini c’è scritto che SAT vuole appropriarsi dell’Aurelia senza darci una viabilità alternativa.

Inoltre Bargone Commissario di Governo dovrebbe garantirci il rispetto delle norme europee sulla valutazione d’impatto ambientale e la corretta applicazione della legge “obiettivo”. Nel primo caso Bargone, Presidente SAT, non ha considerato tra le alternative l’opzione “zero”, corrispondente al mantenimento dell’Aurelia come Strada Statale a 4 corsie nei due brevi tratti mancanti. Nel secondo caso la SAT non ha presentato una valutazione d’impatto ambientale estesa a tutta l’opera. 

Se domani il Ministro Cancellieri avallerà tutto ciò si dimostrerà, suo malgrado, incapace di combattere chi aggira le regole. Un messaggio di rottura con il passato sarebbe la rimozione di Bargone da Commissario per l’Autostrada Tirrenica, quel Bargone che per ignoranza o per arroganza ha affermato pubblicamente che la A12 la vuole l’Europa ma è stato dimostrato che non è vero.

Più informazioni su