Seguici su

Cerca nel sito

Due atleti di Ladispoli alla “100 km del passatore”

Una gara che richiede un grande impegno fisico con lunghe sedute di allenamento

Più informazioni su

Il Faro on line – La 100 chilometri del Passatore è una competizione podistica che parte da Firenze, per poi toccare diversi comuni romagnoli, fino a raggiungere Faenza. Una gara che richiede un grande impegno fisico, lunghe sedute di allenamento e una buona tenacia per mantenere i ritmi della corsa. Non basta la preparazione atletica, ci vuole anche un pizzico di coraggio e la determinazione forte che solo certi caratteri hanno. È stato con questo spirito che due atleti di Ladispoli, hanno affrontato, per la seconda volta, questa lunga competizione. Piero Antonuzzi classe 1954, che vanta, al suo attivo, ben 113 tra maratone ed ultra.

Un atleta, che ha cominciato il suo percorso sportivo ad agosto del 2000. Campione italiano nella 50 chilometri Pistoia-Abetone, ha conquistato il campionato regionale UISP di maratona categoria MM55. L’atleta della Podistica Alsivm Ladispoli, Piero Antonuzzi, a causa di problemi alle articolazioni delle ginocchia ha concluso il Passatore al traguardo dei 65 km in 7h.10’. Diverso, invece, il percorso di Francesco De Donno, atleta del Gruppo Millepiedi. Classe 1959, ha cominciato a correre per buttare giù i parecchi chili di troppo e vincere il vizio del fumo, dove era arrivato a 40 sigarette al giorno! La sua esperienza, come maratoneta, comincia nel 2008 e diventa subito una grande passione. Sono già 144 le maratone che ha corso fino ad oggi. Con il pettorale numero 1024, Francesco De Donno, è giunto al traguardo del Passatore in 13h.03’. Due atleti che rappresentano l’anima del vero sportivo, dove l’allenamento, il sacrificio e la fatica sono ricompensati solo dalla soddisfazione di arrivare al traguardo.

Più informazioni su