Seguici su

Cerca nel sito

“Sul ring sono pronto per affrontare chiunque”

Emanuele Blandamura: "Il titolo internazionale silver Wbc e' solo il primo passo"

Più informazioni su

La sfida tra gli imbattuti pesi medi Emanuele Blandamura e Luca Tassi sarà uno dei punti di forza dellariunione “Battle at the seaside” (battaglia sulla spiaggia), il 16 giugno allo stabilimento balneare “Oasi” di Fregene (la spiaggia romana frequentata dai VIP). In qualunque altra riunione, questo match sarebbe il clou.Un combattimento fra due pugili italiani di valore è proprio quello che spinge gli appassionati di boxe a comprare il biglietto ed i giornalisti a scrivere. Che sia in palio il vacante titolo internazionale silver dei pesi medi WBC è un fattore che aumenta le motivazioni dei pugili, come ci spiega Blandamura: “Questo titolo, per me, è molto importante. Voglio vincerlo per farmi conoscere a livello internazionale, peravere la possibilità di combattere per obiettivi più prestigiosi. Sarà Salvatore Cherchi a indicarmi la stradagiusta, mi fido della sua esperienza. Che si tratti del campionato dell’Unione Europea, di quello europeo o del mondiale sono prontissimo. Non rifiuto alcuna sfida. Come me, altri pugili italiani sono pronti a fare il salto di qualità. Ci tengo a dire che la boxe italiana è viva, piena di talenti come Domenico Spada ed Emanuele Della Rosa. Li conosco bene entrambi, mi sono allenato con loro e so che possono raggiungere grandi traguardi. Domenico ha fatto bella figura contro Sebastian Zbik, che ha combattuto alla pari controJulio Cesar Chavez Jr. (secondo molti giornalisti aveva vinto il tedesco). Non ci sono fenomeni in circolazione. Noi italiani non dobbiamo temere nessuno”.

“Sioux” Blandamura non teme nemmeno Luca Tassi: “Lo conosco bene, fin da quando era dilettante. E’ un buon pugile, lo rispetto, ma non sono preoccupato. Mi sono allenato come al solito con il maestro Eugenio Agnuzzi, che mi segue da due anni e mezzo. Oltre alle indicazioni tecniche, mi sa dare la tranquillità indispensabile per salire sul ring al top della forma. E’ molto importante anche il lavoro che faccio con ilpreparatore atletico Federico Testi. Essere lucidi fino all’ultimo secondo è fondamentale, lo dimostra MannyPacquiao che ha una preparazione atletica strepitosa. Lo considero un grande, ma non è il mio idolo. Sonocresciuto guardando i video di Sugar Ray Leonard, Tiberio Mitri e Nino Benvenuti. E’ a loro che mi ispiro”.

Riguardo alla manifestazione del 16 giugno, Emanuele ha le idee chiare: “Tanta gente ne parla, percepisco un grande interesse. Io, Spada e Della Rosa siamo molto popolari nella nostra regione. Sono sicuro che tutti i biglietti saranno venduti e che ci sarà un tifo di stampo calcistico”.

Emanuele Blandamura ha un record di 16 vittorie consecutive (3 per knock out) ed è reduce dalla conquista del titolo del Mediterraneo WBC contro l’allora imbattuto Manuel Ernesti. Il livornese Tassi ha ottenuto 15 vittorie consecutive (7 prima del limite) ed ha vinto il titolo italiano e l’internazionale IBF dei supermedi. La manifestazione è organizzata dalla OPI 2000 di Salvatore Cherchi, in collaborazione con il presidentedella Sacra Domus Roberto Chierici e con la Lega Pro Boxe, con il patrocinio del Comune di Fiumicino, della Provincia di Roma e della Regione Lazio. Sarà trasmessa, in diretta, da SportItalia 2 alle ore 21.00.

I biglietti si possono acquistare su www.greenticket.it. Questi i prezzi: 80 euro bordoring VIP, 50 euro bordoring gold, 35 euro bordoring silver, 25 euro parterre non numerato, 15 euro posti non numerati.

Info: www.opi2000.com

Più informazioni su