Seguici su

Cerca nel sito

Unicef, i bambini chiedono una “citta’ amica”

Piccoli ambasciatori ricevuti dal sindaco Pietro Tidei

Più informazioni su

Il Faro on line – L’aula consiliare Renato Pucci  del Comune di Civitavecchia  gremita, con sventolio di bandierine azzurre e tanto entusiasmo dei bambini e ragazzi che hanno fatto da contorno alla consegna del Rapporto Unicef 2012 “Figli delle Città”, giunto nelle mani del nuovo sindaco Pietro Tidei.

Tanti erano gli alunni della scuola elementare A. Cialdi, della Media Manzi e, del Liceo Scientifico G. Galilei, accompagnati dalla responsabile del Comitato Unicef di Civitavecchia Pina Tarantino, dai docenti e dalla Preside  Nandina Ambrogi.

Alessio, Cristina Sabrina, Sara, seduti accanto al Sindaco, gli  hanno chiesto di aderire al programma “Città amiche dei bambini”, per migliorarne la vita, riconoscendo e realizzando i loro diritti e di aderire anche  alla campagna Unicef “Vogliamo zero” contro la mortalità infantile. La piccola cinesina Xu  ha letto la bellissima poesia “I bambini imparano ciò che  vivono” dedicata a tutti i bambini del  mondo, per sottolineare con i versi l’importanza di garantire un’infanzia gioiosa a tutti i bimbi.

Presenti alla cerimonia le Direttrici delle Carceri cittadine Dott.sse Silvana Sergi, Patrizia Bravetti , le quali, hanno riferito, di essere fiere di partecipare attivamente insieme ai detenuti, alla realizzazione delle Pigotte. 

Il sindaco Pietro Tidei  ha comunicato ai  bambini che l’Amministrazione  sarà vicina all’UNICEF, ha informato inoltre che personalmente si è sempre impegnato per la solidarietà adottando a distanza  bambini in Brasile, Venezuela  e Camerun.

Più informazioni su