Seguici su

Cerca nel sito

Incidente mortale in via Valderoa, perde la vita un centauro

Sul posto i vigili urbani e un'ambulanza. Indagini in corso per definire la dinamica

Più informazioni su

Il Faro on line – Impatto mortale all’incrocio tra via Valderoa e via Serino dove, intorno alle sette, uno scooter è andato a scontrarsi contro una Ford C-Max. Sul posto sono intervenuti i vigili urbani e il personale del 118 che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Poco chiara la dinamica. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che l’uomo al volante del motociclo, dopo l’impatto, sia stato sbalzato dal mezzo urtando prima contro un muro e poi sull’asfalto. Indagini tuttora in corso. E’ purtroppo l’ennesima vittima della strada a Fiumicino, città che sta pagando un tributo alto rispetto alla sicurezza stradale. Molto è stato fatto, anche con le famose “rotonde” spesso oggetto di critiche (per gli investimenti non sempre oculati) e di ironia, ma pur sempre un valido aiuto rispetto alla sicurezza di chi sta per strada; molto ancora c’è da fare sul versante dell’illuminazione, degli affacciamenti a raso sulle strade e della segnaletica. Resta il fatto che la città di Fiumicino piange oggi un’altra vittima. E poi, insistere sull’educazione stradale, a partire dalle scuole.
Perla Tegofenti 

Riceviamo e pubblichiamo

Il ragazzo aveva appena compiuto 25 anni era a 100 mt da casa.Il problema della viabilità a Fiumicino non si risolve certo con quattro rotonde (del cavolo) ma con un progetto,  un piano di regolazione stradale che preveda dei seri interventi sulle innumerevoli stradine, che forse non erano accettabili neanche cinquant’anni fa, ma che oggi sicuramente non rispecchiano l’aumento sproporzionato dei veicoli circolanti.Gli incroci con la vista preclusa dai muri di cinta privati, dai secchioni dell’immondizia, dai cartelli pubblicitari, dagli alberi andrebbero rivisionati da piano….. come si addice a una cittadina (e non un paesello di mare) che fa Comune a sé! Una persona ancora una volta delusa e questa volta ferita da vicino!
Antonio

Più informazioni su