Seguici su

Cerca nel sito

Imu, il sindaco Mazzola: “Le mie azioni sempre coerenti”

Per il sindaco "la vera battaglia è far includere il territorio di Tarquinia tra le zone svantaggiate"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Le mie azioni sono coerenti. Trovo invece nella lettera di Gabriel Battistelli molte contraddizioni”. Lo afferma il sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola, rispondendo al direttore della Coldiretti di Viterbo. «Ho sempre dichiarato che l’IMU è una tassa ingiusta messa dal Governo centrale. – prosegue – L’imposta è “municipale” solo nel nome, perché non porterà risorse aggiuntive nel bilancio comunale. In campagna elettorale, con l’ex assessore Loretta Di Simone, di cui nutro una profonda stima, abbiamo sempre sottolineato che avremmo mitigato l’IMU per renderla meno iniqua e tutelare tutte le categorie, compresi gli agricoltori. Fino a oggi non ho mai disatteso questa linea. Non entro nel merito delle scelte fatte dall’Amministrazione di Montalto di Castro, ma non le avrei prese».

La vera battaglia è far includere il territorio di Tarquinia tra le zone svantaggiate, che garantirebbe una notevole riduzione della pressione fiscale e della stessa IMU. «Nelle riunioni con CIA e Coldiretti di Tarquinia ho sottolineato che dobbiamo impegnarci per risolvere questo problema. – aggiunge – Il direttore Battistelli elenca quanto fatto in questi anni ma sulla questione principale evita di entrare nel merito. Lo invito a non polemizzare e a unire le forze per lavorare su questo aspetto. Ricordo ancora una volta che la nostra città è l’unica nella provincia di Viterbo, insieme a Montalto di Castro, a non essere inclusa». Nel consiglio comunale dell’8 giugno l’Amministrazione ha preso una posizione netta, impegnandosi nel prendere provvedimenti sull’IMU. «Siamo stati chiari. – conclude – In base all’affettivo gettito della prima rata, valuteremo attentamente la situazione su come intervenire per rendere meno pesanti gli effetti negativi dell’imposta».

Più informazioni su