Seguici su

Cerca nel sito

Guide naturalistiche, chiuso il primo corso

Ai partecipanti sono stati forniti una conoscenza di base del territorio del Parco

Più informazioni su

Il Faro on line – Si è concluso sull’isola di Ponza il primo Corso di Introduzione all’Attività di Guida Naturalistica, sull’Isola di Zannone, che fa parte del Parco Nazionale del Circeo. Il corso è stato organizzato dall’Ente Parco Nazionale del Circeo, d’intesa con il Comune di Ponza.

Ai partecipanti sono stati forniti una conoscenza di base del territorio del Parco, delle finalità dei parchi nazionali, una introduzione alle tecniche di interpretazione naturalistica e delle modalità di gestione di una visita guidata. Gli ambienti esterni in cui si è svolto il corso sono stati le Isole di Ponza e di Zannone, mentre le lezioni in aula si sono tenute nella sala del Museo comunale di Ponza. Al corso hanno partecipato circa 30 persone, per lo più residenti di Ponza.La prima giornata ha visto i saluti del Presidente dell’Ente Parco, Gaetano Benedetto, e del Sindaco di Ponza, Pietro Vigorelli, ai quali si è unito nella giornata conclusiva il Direttore dell’Ente Parco Giuliano Tallone, che ha tenuto un seminario sui parchi nel mondo ed in Italia. Ha presenziato all’apertura anche il Consigliere del Parco, Franco Schiano, che in tale ruolo negli anni scorsi ha operato per valorizzare Zannone come elemento di promozione del turismo del Parco a Ponza.

Il lavoro si è svolto soprattutto sul campo e con un carattere pratico che ha coinvolto i partecipanti, i quali grazie alla loro esperienza vissuta sul territorio hanno arricchito di entusiasmo, spunti e suggerimenti il percorso di formazione. Ci si è così mossi attraverso gli spettacolari scenari naturali dell’isola di Zannone e Ponza, sul filo di racconti, sensazioni, conoscenze, momenti di formazione metodologica e riflessione di gruppo. Nel confronto all’interno del gruppo di formazione e con i docenti e rappresentanti dell’Ente, sono emersi aspetti che hanno permesso una prima condivisione di conoscenze, obiettivi e strategie, e che hanno fornito spunti per procedere nel percorso di formazione e di lavoro assieme, per accrescere la conoscenza del Parco da parte dei residenti e dei visitatori delle isole Pontine, e sviluppare un turismo consapevole e compatibile con la conservazione dei valori naturalistici del Parco stesso.

La giornata di venerdì è stata dedicata all’isola di Zannone, fiore all’occhiello del Parco. Si è approdati al Faro sul versante settentrionale. Qui il gruppo ha rivissuto momenti emozionanti con la narrazione di aneddoti inediti raccontati da parte di un partecipante al corso, sulla vita dei guardiani del Faro e delle loro famiglie. Ci si è soffermati all’interno del bosco per mettere in pratica alcune tecniche di interpretazione naturalistica, ed anche sui resti dell’antico Monastero dei Benedettini che si stabilirono a Zannone dal 503 e si dedicarono alla pesca e all’agricoltura. L’isola fu abbandonata nel 1295, quando i pirati diventarono troppo pericolosi. 

“A partire dalle attività del corso si intende sviluppare un coordinamento continuo tra l’Ente Parco, il Comune di Ponza e i partecipanti, per lo più operatori del settore turistico, per lo sviluppo delle attività di visita a Zannone come elemento integrativo della destagionalizzazione del turismo locale” commenta il Presidente dell’Ente Parco, Gaetano Benedetto. “Abbiamo trovato una ottima intesa con il Sindaco di Ponza, Piero Vigorelli, che ha consegnato gli Attestati di partecipazione finali del corso, con il quale abbiamo messo le basi per successivi interventi sull’isola”. Probabilmente si replicherà in autunno per permettere a chi non è stato ammesso al corso, visto il numero di adesioni, di partecipare all’iniziativa del Parco.

Più informazioni su