Seguici su

Cerca nel sito

Sant’Oreste, scoperta una piantagione di marijuana

In azione gli uomini della Finanza del reparto operativo aeronavale di Civitavecchia

Più informazioni su

Il Faro on line – Una piantagione di marijuana è stata scoperta su terreno della Riserva Naturale di Monte Sant’Oreste. L’operazione è stata condotta dai militari del Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia, appartenenti alla Sezione Operativa della locale Stazione Navale ed alla Sezione Aerea di Pratica di Mare, nel corso di uno dei consueti voli effettuati dal nuovo elicottero MCH-109 A Nexus impegnato in attività di perlustrazione del territorio.

I piloti delle Fiamme Gialle di Pratica di Mare, unitamente ai finanzieri di Civitavecchia e dei “baschi verdi” del Comando Provinciale di Roma, hanno rinvenuto 142 piante di canapa indiana dell’altezza di circa due metri, giunte a maturazione per la raccolta.La redditizia piantagione, che era attentamente vigilata da due cani, un pastore tedesco ed uno maremmano, era gestita dallo stesso proprietario del terreno, un cittadino di nazionalità Ceca, ufficialmente scultore artistico, che aveva messo in piedi una vera e propria azienda agricola ricomprendente, oltre la piantagione, un allevamento di oche, capre e montoni.

Dalle piante di Cannabis, il cui peso ammonta complessivamente a  circa 150 chilogrammi, sarebbero state ricavate, una volta essiccate, numerose dosi di Marijuana, per un valore complessivo sul mercato di oltre  200.000 euro.

Il proprietario del terreno è stato immediatamente arrestato dal Gruppo Pronto Impiego di Roma per il reato di coltivazione di sostanze stupefacenti.

Il risultato conseguito è frutto della stretta sinergia operativa che lega i Reparti Territoriali del Corpo e le Fiamme Gialle del Reparto Operativo Aeronavale, impegnati nella diuturna attività di polizia economico-finanziaria e di contrasto ai traffici illeciti.

Più informazioni su