Seguici su

Cerca nel sito

“Assenza di ambulanze: false informazioni o disinformazione creata ad arte?”

Le precisazioni di Fortini (Pd): "E' ormai chiaro che lo sport preferito da questa maggioranza e' quello di generare confusione"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Abbiamo letto in questi giorni le dichiarazioni di diversi esponenti politici e comitati di quartiere, lanciare allarmi senza ben definire la questione in essere, si è mescolati una serie di argomenti che hanno generato confusione, una confusione palpabile nel nostro territorio, che certamente è alimentata sia da questa amministrazione comunale sia da quella regionale che nutrono con la loro inefficienza lo stato di insicurezza del nostro comune. Sarà un caso che ambedue le amministrazioni sono governate dal centro-destra?!”.

E’ quanto afferma il presidente del Partito democratico di Fiumicino, Armando Fortini che sottolinea come negli ultimi giorni qualcuno abbia confermato l’attivazione sul litorale del Comune di Fiumicino di cinque ambulanze, con infermieri a bordo presso appositi presidi balneari di Fiumicino, Maccarese, Focene, Fregene e Passoscuro. “A Passoscuro – prosegue – sempre secondo alcuni articoli di giornale, il servizio sarà operativo tutti i giorni, con mezzi ordinari di Ares 118, compresi l’auto medica e l’eliambulanza. Per quanto riguarda il servizio, – prosegue Fortini riportando affermazioni apparse sugli organi di stampa – questo è garantito da Ares 118, implementando giornate ed orari di assistenza, senza alcun costo a carico dell’amministrazione e quindi dei cittadini, in quanto inserito nel Piano Mare 2012 dell’Azienda Regionale Emergenza Sanitaria…”. 

“Consiglio a chi ha lanciato l’allarme di chiedere spiegazioni al Comandante Petralia, che sarà sicuramente disponibile a chiarire la situazione a tutti i cittadini, confermando o smentendo tale progetto. I comitati possono non conoscere il dettaglio dei progetti al contrario di chi è amministratore di maggioranza di questo territorio e denuncia tali carenze ma è anche poco attento alle dichiarazioni della stessa Amministrazione. Sembra che questi allarmi vengano generati in modo gratuito e danno la netta impressione di chi non sa cosa faccia la mano destra da quella sinistra. Ma forse lo sa benissimo quello che sta facendo, ed è la tecnica di creare insicurezza. Questo è ancora più preoccupante e deleterio per il cittadino”.

“In merito al Nucleo di Cure Primarie di Palidoro, è stato chiuso dalla giunta regionale Storace che ha successivamente trasferito la proprietà al Comune di Fiumicino. Grazie ad un progetto congiunto Regione-Comune di Fiumicino e Asl Rm/D e successivamente Provincia di Roma, il Sindaco Bozzetto aveva firmato una convenzione per avviare la realizzazione nei locali di Palidoro di un centro Alzheimer e contestualmente la trasformazione del Nucleo di Cure Primarie di Maccarese in un centro di riabilitazione. Di questo progetto veniva investita una società, la H.C. Litorale S.p.A. con capitale misto pubblico privato, dove la Asl Rm/D detiene il 51% della società”. 

La H.C. Litorale, non effettua nessun lavoro sul centro di Maccarese tenendola ferma per diversi anni, a questo punto la Asl Rm/D riconsegna i locali al comune ed il progetto naufraga. Nei locali di Palidoro, la HCL inizia a muoversi, ed avvia dei lavori preliminari, nel periodo in cui la regione è gestita dal centro sinistra, spendendo circa 600 mila euro, ma la HC Litorale fermando i lavori per cause non precisate.  La Usl Rm/D stanzia ulteriori 450mila euro alla fine del 2009 ma i lavori non riprendono e nel frattempo il centro destra conquista il governo della Regione”. 

“Oggi la ASL RM/D ha deciso di non realizzare più il centro Alzheimer, una malattia degenerativa che oggi colpisce 24,3 milioni di persone nel mondo, 4,6 milioni di nuovi malati l’anno, un caso ogni sette secondi. E’ di pochi giorni fa la denuncia dell’Associazione Internazionale Alzheimer’s Disease International, che raggruppa le associazioni di 75 paesi di tutto il mondo, dichiarando, attraverso il suo Presidente Orien Reid Siamo in presenza di una bomba ad orologeria, nel nostro paese è urgente migliorare i servizi creando una rete assistenziale intorno al malato e alla sua famiglia che non li lasci soli”. 

“Infatti i vertici della Asl Rm/D e regionali sono così attenti a questo appello, che seguono alla lettera le indicazione, tanto da bloccare lo sviluppo del polo assistenziale per l’Alzheimer e ne decretare anche il blocco di sviluppo di qualsiasi natura assistenziale-sanitaria, basta vedere l’attuale stato di abbandono”. 

“E’ ormai nota la proposta del Pd di Fiumicino, di trasformare i locali di Palidoro in una struttura polivalente, dove è possibile dividere il complesso in due parti, il piano terra al servizio del cittadino attraverso la realizzazione di un poliambulatorio, casse per il pagamento dei ticket, uffici CAD e tutti i servizi amministrativi/sanitari, mentre al piano superiore la realizzazione del centro di assistenza all’Alzheimer. Questo potrà permettere nel frattempo, di ristrutturare i locali che attualmente ospitano gli studi medici fatiscenti e trasformare la struttura dedicata all’ARES 118, inoltre il progetto comprende l’individuazione di aree per la realizzazione di piazzole per l’atterraggio degli elicotteri di soccorso”.

“E’ ormai chiaro, che lo sport preferito da questa maggioranza è quello di generare confusione ed insicurezza tra i cittadini, tirando fuori improvvisamente dal cilindro la soluzione già pronta ed infiocchettata. Ancora una volta la destra dimostra quanto è lontana dai problemi del cittadino ed è già entrata in campagna elettorale con espedienti poco edificanti”.

Più informazioni su