Seguici su

Cerca nel sito

ZTL, la Giunta Mitrano tutela residenti e commercianti

L'assessore Di Biagio: "Sono state prese misure che recano vantaggi ai residenti ed alle attività commerciali"

Più informazioni su

Il Faro on line – Coniugare l’equilibrio ottimale tra il diritto alla mobilità dei cittadini e le esigenze dei residenti e dei commercianti. Questo il principio cui si è ispirata la Giunta presieduta dal neo sindaco Cosmo Mitrano nel varare una serie di misure che andranno in vigore nei mesi di luglio ed agosto nel centro storico di Sant’Erasmo. Queste misure prevedono, tra l’altro, una maggiore elasticità nel disciplinare gli accessi alla ZTL-Zona a traffico limitato a fronte di una maggiore e più capillare presenza della polizia locale.

«La Giunta Mitrano ha ritenuto indispensabile procedere ad una rivisitazione dell’intervento ZTL nel quartiere antico per garantirne la sostenibilità sotto molteplici profili». Lo afferma l’assessore alla Polizia Locale Antonio Di Biagio il quale spiega che sono state prese misure che recano vantaggi ai residenti ed alle attività commerciali. Saranno recuperati alcuni posti auto (area antistante il Castello Aragonese) e ci sarà una più stringente disciplina nel rilascio di permessi di accesso al quartiere di Sant’Erasmo. Inoltre, dalle ore 18 alle 3 sarà consentita la sosta in Piazzale Caboto previo pagamento della tariffa oraria di € 1,50 con la sospensione della validità degli abbonamenti rilasciati per parcheggiare negli stalli a pagamento e dei ticket giornalieri.

L’assessore Di Biagio precisa che saranno attivi i varchi (Zona A) dalla Porta Carlo III e da via Firenze (altezza dell’Ufficio postale) nel mese di luglio tutti i sabato dalle ore 24 alle 3; ad agosto tutti i venerdì e i sabato dalle ore 24 alle ore 3, mentre dal 13 al 18 agosto i varchi saranno attivi dalle ore 24 alle ore 6. Analogamente attivi saranno i varchi di via Begani, Piazza Traniello, via Annunziata, via Angioina e via Munazio Planco, costituenti la zona B, i venerdì e i sabato dalle ore 22 alle 6 nel mese di luglio e ogni giorno dalle ore 22 alle 6 nel mese di agosto.
«Naturalmente – aggiunge Di Biagio – avranno libero accesso veicoli di invalidi e portatori di handicap nonché mezzi di pubblico interesse; saranno disponibili permessi per residenti, dimoranti, titolari di attività commerciali e strutture ricettive, utilizzatori e proprietari di garage, artigiani chiamati ad esercitare interventi professionali, ospiti dei residenti e coloro che prestano assistenza ai residenti nella ZTL non autosufficienti, e così via». «In sostanza – conclude Di Biagio – la nuova disciplina abbraccia tutte le categorie di automobilisti che per un motivo o per l’altro hanno bisogno di entrare e/o sostare nella ZTL del quartiere di Gaeta Sant’Erasmo». 

Il sindaco Mirano sottolinea che «si tratta di provvedimenti non certo risolutivi, ma che servono in questa fase per alleviare le carenze dei posi auto che penalizzano i residenti, in attesa di creare nuove ed ampie aree di sosta di cui il quartiere medievale ha bisogno». Mitrano e Di Biagio sostengono che vi sarà un controllo più intenso del quartiere rispetto agli anni passati da parte della polizia locale: «I vigili urbani effettueranno un monitoraggio ed un controllo a 360 gradi e faranno ricorso anche alla rimozione immediata di veicoli per facilitare la mobilità ai mezzi di emergenza e per ridare al rinomato quartiere medievale la dignità ed il prestigio che meritano».

Più informazioni su