Seguici su

Cerca nel sito

Ardea, Manzù a “Passo di danza”

Appuntamento per il 30 giugno alle ore 17.00. Presentazione a cura di Maria Sole Cardulli

Più informazioni su

Il Faro on line – Proseguono alla Raccolta Manzù fino alla fine di giugno 2012 gli appuntamenti  denominati “L’Opera del Mese”, dedicati all’approfondimento dello studio di singole opere della Raccolta Manzù e corredati da relative schede scientifiche scaricabili dalla voce “le ricerche e gli studi” del sito www.museomanzu.beniculturali.it : il 23 giugno verrà presa in esame l’Annunciazione del 1929, una delle opere più importanti della “preistoria”di Manzù, in cui confluiscono le idee del modernismo religioso di Jacques Maritain, Persico,  questo incontro fornisce l’occasione di concludere provvisoriamente il discorso sulle opere della raccolta Manzù-pochissime a dire il vero-degli anni venti-trenta, caratterizzate da un linguaggio e da uno stile  ancora del tutto in fieri , da cui tuttavia già promana intatta la straordinaria statura  artistica dello scultore. Sabato 30 giugno-e sarà questa l’Opera del Mese di luglio in realtà-si parlerà di Passo di danza , bronzo appartenente alla maturità di Manzù, appena trasferitosi presso la dimora ardeatina di Campo del Fico ( oggi Colle Manzù). La scultura in oggetto, una trasposizione della fisionomia di Inge Manzù, tra l’altro ex ballerina all’Opera di Salisburgo, rappresenta una importantissima tappa nello svolgimento del rapporto tra Manzù e la danza, iniziato proprio con la menade danzante del 1927 (bassorilievo in piombo) e di lì proseguito fino ai bozzetti e costumi teatrali dei personaggi rappresentati nel balletto L’Histoire du Soldat di Strawinsky nella seconda metà degli anni sessanta.

Giugno 2012 L’Opera de Mese. Giacomo Manzù, Annunciazione, 1929 c.

23 giugno 2012 ore 17.00. Presentazione a cura di Marcella Cossu

Giugno-luglio 2012

L’Opera del Mese. Giacomo Manzù, Passo di danza, 1965 c.

30 giugno 2012, ore 17.00. Presentazione a cura di Maria Sole Cardulli

Più informazioni su