Seguici su

Cerca nel sito

Sviluppo e valorizzazione del litorale, occhi puntati sul Corridoio Colombo

Convengo al Polo Natatorio di Ostia organizzato dal Consorzio Turistico Mare di Roma dal titolo "Fare litorale"

Più informazioni su

Il Faro on line – Si torna a parlare di sviluppo e valorizzazione del Litorale. Il Consorzio Mare di Roma affronta la tematica dell’esigenza di una linea programmatica di sviluppo turistico, focalizzando l’attenzione sul  problema della carenza di strutture.

“Lo sviluppo del quadrante ovest dell’ area metropolitana capitolina non può prescindere, oggi, dal rilancio delle strutture connesse con i rinnovati piani si sviluppo in corso, delle attività commerciali e turistiche,  soprattutto dalla realizzazione di nuove infrastrutture in grado di riallacciare il tessuto urbano, le realtà economiche e valorizzare le risorse turistiche – afferma Alessandro Paltoni, Direttore  del Consorzio Mare di Roma e  moderatore del Convegno – E’ per questo motivo che la realizzazione di una metropolitana veloce, capace di collegare l’Eur alla Fiera di Roma correndo lungo la via Cristoforo Colombo e l’Infernetto, per poi arrivare all’aeroporto “Leonardo Da Vinci”, interconnettendosi con le linee di collegamento già esistenti, risulta essere una soluzione quanto mai opportuna”.

Dopo il primo convegno, che ha visto il confronto con gli Assessori della Provincia e della Regione preposti al turismo, il Consorzio Mare di Roma pone l’accento sulla necessità di un sistema turistico integrato: La nuvola di Fuksas, la Fiera di Roma e l’Aeroporto di Fiumicino rappresentano un volano importante per il decollo economico del territorio, per l’uscita dalla crisi e per la creazione di posti di lavoro per i più giovani. Tali risorse vanno messe a sistema ed è per questo che il tracciato della linea veloce, in grado di avvicinare queste realtà, non può più rimanere solo su carta, ma deve trasformarsi al più presto in realtà. 

“Il brand Roma ha una potenzialità ancora inespressa – afferma Renato Papagni. Presidente Assobalneari Roma – Confimprese Turismo Roma-Lazio – Noi addetti ai lavori crediamo che con un vero Piano di Marketing Turistico tali numeri si possano moltiplicare e che flussi turistici si possano canalizzare con un offerta diversificata ed attenta alle mutevoli esigenze del mercato –
Ancora il Presidente Papagni: Da tempo abbiamo fatto proposte all’Amministrazione Comunale molto “ascoltate”, ma poco attuate e  risolte.  A questo punto mi chiedo chi sono realmente gli attori imprenditoriali  ed i diretti  interlocutori politici con i quali dobiamo dialogare.Dalla stampa si legge che arriveranno arabi,  poi americani ed olandesi, che si conducono trattative in Quatar. Il litorale di Roma è adatto ad  investitori internazionali, ma i progetti dovranno essere attuabili”.

Questa la proposta di Assobalneari Roma – Confimprese Turismo: Un grande contenitore vissuto dalle imprese, un Comitato Strategico che dia impulso, energia economica e nuove idee, una sintesi tra imprese ed istituzioni, che dia  un sostanziale valore al progetto turistico del Waterfront, incluso nel Secondo Polo Turistico.

Chiude il Convegno il Vice Presidente della Regione Lazio Luciano Ciocchetti: “Per entrare nei mercati internazionali – bisognerà investire in infrastrutture mobilità e viabilità. Con un intervento di riqualificazione delle strutture ricettive esistenti e la costruzione di nuove realtà  il Mare di Roma può diventare una meta internazionale. E se l’Amministrazione Pubblica non avrà risorse finanziare dovrà coordinare progetti  di progect financing seguendo un modello di sviluppo ampiamente utilizzato nel mondo”.

Sono intervenuti al dibattito gli attori principali del rilancio infrastrutturale. Il Direttore Generale del Consorzio Turistico “Mare di Roma”, Alessandro Paltoni, l’Assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma, il VicePresidente del Consorzio A.R.C., Franco De Luca, il Delegato Al Turismo Di Roma Capitale, Antonio Gazzellone, Il Presidente della Fiera di Roma, Mauro Mannocchi, il Presidente Confimprese Turismo Roma-Lazio, Renato Papagni, l’Architetto Giancarlo Sapio, Presidente Unione Romana, Ingegneri e Architetti e il Presidente dell’Associazione Patti Territoriali di Roma, Antonio Sementilli e il Vice-Presidente della Regione Lazio e Assessore alle Politiche del Territorio e dell’Urbanistica, Luciano Ciocchetti

Più informazioni su