Seguici su

Cerca nel sito

Disoccupazione, le cifre nel Lazio e a Civitavecchia

Caiazza (CdLT Cgil): "La cassa integrazione al 31 maggio di quest'anno ha raggiunto 36 milioni di ore"

Più informazioni su

Il Faro on line – La crisi continua a colpire pesantemente il lavoro nel Lazio e, in maniera ancora più acuta e drammatica, l’occupazione nel territorio di Civitavecchia. “Nella nostra Regione – spiega Cesare Caiazza, CdLT Cgil Roma Nord Civitavecchia – la cassa integrazione ha raggiunto 36 milioni di ore al 31 maggio di quest’anno. Parliamo del 45% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno che corrisponde a circa 45mila possibili esuberi nell’anno corrente.La disoccupazione, con rilevazioni fatte al 31 marzo di quest’anno, coinvolge 263mila persone, ossia 60mila in più rispetto allo stesso periodo del 2011. Il tasso di disoccupazione, sempre riferito al 31 marzo 2012, è pari al 10,5%. Se a questo aggiungiamo il dato della cassa integrazione arriviamo al 12,5%”.

Per quanto attiene al territorio di Civitavecchia, agli oltre 500 lavoratori metalmeccanici per i quali si è reso necessario il ricorso agli ammortizzatori sociali (cassa integrazione) vanno aggiunte le diverse centinaia di unità tra servizi, commercio, edilizia (in quest’ultimo settore il ricorso agli ammortizzatori ha coinvolto il 70% degli addetti). Parliamo, complessivamente, di migliaia di lavoratori coinvolti.

L’ufficio Inca Cgil ha certificato, inoltre, 1655 domande di disoccupazione ( da fine contratti a tempo determinato e da licenziamenti da contratti a tempo indeterminato). “Il tasso di disoccupazione, in particolare quello riferito ai giovani e alle donne, viene valutato dai nostri indicatori in continua crescita, già oltre il 12,5%  riferito alla già drammatica percentuale regionale”.

Più informazioni su