Seguici su

Cerca nel sito

“Dragoncello, il quartiere e’ saturo di problematiche, serve un intervento”

Protesta pacifica in Municipio da parte del Comitato di Quartiere Dragoncello

Più informazioni su

Il Faro on line – Questa mattina il presidente del Comitato di Quartiere “Dragoncello” Emanuela Borin e il vice-presidente Giovanna Di Biagio, insieme ad Antonio Di Giovanni, presidente dell’Associazione per la tutela dei diritti cittadini “Noi, Il futuro di Roma”, hanno inscenato una civile e pacifica manifestazione di protesta restandosene in piedi ed in silenzio con un bavaglio alla bocca davanti al consiglio municipale che si apprestava ad iniziare la seduta. Il dissenso, seppur manifestato in assoluto silenzio, esponendo solo dei cartelli contenenti frasi relative al degrado del quartiere Dragoncello, non è stato tollerato dal presidente del consiglio Adriana Vartolo, che adducendo al divieto che impone il regolamento del Municipio di manifestare liberamente il proprio pensiero in aula nello spazio riservato al pubblico, ha chiesto agli agenti della polizia locale di Roma Capitale di allontanare i manifestanti. 

“Il quartiere è saturo di problematiche – ha dichiarato il presidente della commissione Decentramento del XIII Municipio Alessandro Paltoni – vista l’inconsistenza della giunta municipale, ci rivolgiamo direttamente all’amministrazione capitolina chiedendo maggiore attenzione per i residenti di Dragoncello.”

Nell’immediato, alcuni consiglieri di maggioranza ed opposizione hanno chiesto al presidente Varatolo di intercedere a favore dei tre delegati del quartiere, facendoli ricevere immediatamente dall’Assessore all’Ambiente Giancarlo Innocenzi, presente in aula. La richiesta è stata accolta e dopo un breve incontro con i tre rappresentanti, Innocenzi e il presidente della commissione Ambiente Stornaiuolo hanno promesso un loro sopralluogo in breve tempo nel quartiere, insieme al X Dipartimento del Comune di Roma. “Oggi possiamo dire – hanno commentato Emanuela Borin e Antonio Di Giovanni – che ha prevalso il senso civico dell’amministrazione nei confronti dei cittadini, non ci resta che sperare che alle promesse seguano i fatti”. 

Più informazioni su