Seguici su

Cerca nel sito

“Acqua del sindaco”, diecimila litri al giorno

Apertura dalle 5 alle 1,30. Il costo dell'acqua e' di 5 centesimi al litro

Più informazioni su

Il Faro on line – Diecimila litri al giorno: questo il bilancio delle tre casette dell’acqua in questi ultimi giorni di giugno. Per le tre strutture, fortemente volute dall’Amministra-zione comunale di Ladispoli  e istallate in piazza De Michelis nella zona Messico, all’incrocio tra via Settevene Palo e viale Europa nel quartiere Miami vicino allo sportello informativo turistico e in via Firenze, vista la grande richiesta da parte dei cittadini ora è arrivato anche l’ampliamento dell’orario di erogazione. 

“Nelle scorse settimane – ha detto il sindaco Crescenzo Paliotta – i cittadini sia attraverso segnalazioni dirette sia attraverso internet, ci hanno evidenziato le lunghe attese per poter prelevare l’acqua dai tre erogatori installati in città. I-noltre ci è stato segnalato che in queste giornate, estremamente calde, si preferi-sce andare a prelevare l’acqua di sera cercando un po’ fresco”. 

“Dopo aver verificato la fattibilità – ha detto il delegato ai lavori pubblici, Nicola  Moschetta – con i tecnici della Flavia Acque che gestiscono gli impianti abbiamo deciso di ampliare l’orario di funzionamento delle Case dell’acqua spostando la chiusura notturna dalle ore 24 alle 1,30. Il nuovo orario ora è dalle 5 di mattina alle 1,30 di notte. Purtroppo non è possibile far funzionare le casette 24 ore su 24 poiché dopo la chiusura al pubblico, in automatico, gli impianti iniziano una procedura di lavaggio ed igienizzazione”.

“Inoltre i diecimila litri che vengono erogati in questi ultimi giorni – ha concluso Paliotta – sono il quantitativo massimo che possono sopportare le tre strutture, tanto che stiamo valutando di aprirne almeno un’altra. E’ importante ricordare che l’acqua erogata è quella dell’acquedotto comunale, la stessa di tutte le utenze della città: gli unici trattamenti sono l’addizione di gas, anidride carbonica, per renderla frizzante e la refrigerazione. Senza contare poi che questo servizio ga-rantisce due milioni di bottiglie di plastica in meno”. 

Sulle case dell’acqua sono anche specificate le caratteristiche organolettiche del-l’acqua erogata, il secondo con l’indicazione del quantitativo massimo, 12 litri, che ogni singola persona può prelevare per poi eventualmente rimettersi in coda.  Il costo dell’acqua è di 5 centesimi al litro. A disposizione degli utenti, inoltre, presso la sede della Flavia Acque, anche tessere prepagate di cinque euro che possono essere successivamente ricaricate direttamente al chiosco.

Più informazioni su