Seguici su

Cerca nel sito

Al Circeo il Cinema si interroga sul futuro

Dal 7 al 14 luglio il Festival fara' sbarcare attori, registi e produttori

Più informazioni su

Il Faro on line – Non sarà una semplice rassegna del Cinema italiano questa terza edizione del Circeo Film Festival che per una settimana, dal 7 al 14 luglio, porterà al Circeo attori, registi e produttori, ma l’occasione per rendersi direttamente conto dello stato di salute di quella che una volta, enfaticamente ma a ragione, veniva definitiva la “settima arte”.

Notevole, pur in tempo di crisi, lo sforzo degli organizzatori per rendere quanto più vario possibile, l’elenco delle pellicole che si contenderanno il “Polpo d’oro” assegnato al miglior lungometraggio ed al miglior cortometraggio. Sfida che, dopo la serata speciale dedicata a Ricky Tognazzi ed al suo “Tutta colpa della musica” presentato fuori concorso al Festival di Venezia 2011, entrerà nel vivo, a partire dal 7 luglio con il “Come trovare nel modo giusto l’uomo sbagliato” per la regia di Salvatore Allocca e Daniela Cursi Masella ed un cast che annovera, tra gli interpreti, Francesca Inaudi e Giulia Bevilacqua. Domenica, 8 luglio, il teatro naturale di Vigna La Corte ospiterà, a distanza di mezz’ora, dapprima la proiezione del cortometraggio “La casa di Ester”, per la regia di Stefano Chiodini ed a seguire un film, dal titolo decisamente intrigante: “Sandrine nella pioggia” diretto da Tonino Zangardi e con un cast di indubbio spessore che annovera Adriano Giannini, Goya Toledo, Monica Guerritore, Alessandro Haber, Sara Forestier, Luca Lionello e Gaetano Carotenuto. 

Grande attesa, lunedì 9 luglio, per “I più grandi di tutti”, seconda prova alla regia di Carlo Virzì, fratello del più famoso Paolo, che segna il ritorno al cinema di Catherine Spaak. A completare il cast, Claudia Pandolfi, Alessandro Roja, Corrado Fortuna.“I più grandi di tutti” è la storia di una fantomatica rock band, i “Pluto” che dopo essere rimasta per oltre dieci anni nel dimenticatoio, ha l’occasione di riunirsi e tornare a suonare.

Fra i cortometraggi in concorso citiamo “I frutti sperati” di Ezio Maisto; “Il garibaldi senza barba” di Nicola Piovesan; “Una volta fuori” di Renato Chiocca. Ritorna al grande cinema, dopo le tante esperienze seriali televisive, anche Stefania Rocca, interprete insieme a Paolo Briguglia e Nicole Grimaudo, de “L’amore fa male” per la regia di Mirca Viola. Ma al Circeo, conclusi i suoi impegni per gli Europei di calcio, ci sarà anche il Nero Wolfe del piccolo schermo, Francesco Pannofino, protagonista di “Workers” di Lorenzo Vignolo, insieme a Nicole Grimaudo, Paolo Briguglia e Nino Frassica.

Più informazioni su