Seguici su

Cerca nel sito

Consultazione di atti pubblici, problemi sulla tempistica

La denuncia del consigliere di centrosinistra Abate: "Ho chiesto la visione di alcuni documenti ma sono ancora in attesa, perché?"

Più informazioni su

Il Faro on line – Da sempre, chi chiede degli atti pubblici è costretto ad attendere quando va bene i canonici trenta giorni. Questo accade anche quando si tratta di atti richiesti dai consiglieri comunali. A denunciare l’accaduto è l’ex candidato a sindaco del centrosinistra Abata, il quale ha chiesto di avere tutti gli atti per poter dare un voto in consiglio comunale in merito al Bilancio. “Per poter esaminare il bilancio occorre avere la Relazione previsionale e programmatica, la relazione dei revisori dei conti e le copie delle delibere di giunta che determinano le aliquote dei tributi e, per completezza, il piano delle Opere Pubbliche. Effettuata la richiesta sono ancora in attesa. Attualmente – spiega – questa maggioranza si sta comportando in modo strano: molte decisioni stanno viaggiando in totale segretezza: in particolar modo le attività urbanistiche”. Resta strano come l’unica voce dei sei consiglieri di opposizione che si sia sentita fino ad ora sia quella del consigliere Antonino Abate, non è escluso che nel tempo altre voci dall’opposizione possano giungere, a meno che non accada quanto è accaduto con l’amministrazione Eufemi: che su venti consiglieri diciannove diventano di maggioranza. 
Luigi Centore

Più informazioni su