Seguici su

Cerca nel sito

Sicurezza sul territorio, in manette tre ricercati

Controlli dei militari dell'Arma tra Ostia e Acilia

Più informazioni su

Il Faro on line – Nelle ultime ore, i Carabinieri della Compagnia di Ostia hanno rintracciato tre persone colpite da provvedimenti di cattura. Il primo a finire in manette è stato T.R. 38enne di Acilia. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine per via dei suoi trascorsi con la giustizia, nell’anno 2010 è stato più volte denunciato dai Carabinieri di Acilia per evasione dagli arresti domiciliari, cui era sottoposto per reati contro il patrimonio. Il Tribunale di Roma, concordando con le indagini svolte dai militari dell’Arma ha aggravato la sua pena, prorogando di ulteriori 4 mesi la sua detenzione presso il proprio domicilio, in via dei Basaldella.

A Ostia, presso l’abitazione di un pregiudicato in via Tancredi di Chiaraluce, i Carabinieri del Nucleo Operativo hanno rintracciato e arrestato B.B. 21enne romeno, in Italia senza fissa dimora, colpito da un ordine di cattura emesso dal Tribunale per i Minorenni di Roma, poiché riconosciuto colpevole di una serie di furti commessi a Roma. Il giovane è stato condotto nel carcere di Regina Coeli dove dovrà scontare la pena di 2 mesi e 20 giorni di reclusione.

Infine, ieri sera, nel corso dei festeggiamenti tenuti sul lungomare di Ostia, in occasione della semifinale di calcio Italia-Germania, i Carabinieri di Ostia Antica hanno arrestato G.D. 33enne di nazionalità romena, da alcuni anni residente a Ostia in via Ferdinando Acton. L’uomo, a seguito di un normale controllo, è risultato colpito da un mandato di arresto europeo ai fini dell’estradizione, emesso dalle autorità romene, perché riconosciuto colpevole dei reati di violenza sessuale e di violazione di domicilio, commessi in due distinte occasioni nel suo Paese d’origine nel 2004. L’uomo, che è stato condannato alla pena di anni 16 di reclusione, si trova ora recluso nel carcere di Regina Coeli in attesa di essere estradato.

Più informazioni su