Seguici su

Cerca nel sito

Taglio del nastro del Centro diurno minori Magicabula

Appuntamento per lunedì 2 luglio alle ore 19.30 in piazza Cesare Beccaria

Più informazioni su

Il Faro on line – Lunedì 2 luglio alle ore 19.30 in piazza Cesare Beccaria avrà luogo l’inaugurazione del Centro diurno minori “Magicabula”, rivolto ai minori di età compresa tra i 6 ed i 12 anni residenti nel Comune di Fondi e nei Comuni del Distretto socio-sanitario di Fondi-Terracina.

Presenzieranno all’inaugurazione il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo, l’Assessore ai Servizi Sociali Arcangelo Peppe, l’Assessore alla Cultura e Politiche della Scuola Lucio Biasillo, il Presidente del Consiglio comunale Maria Luigia Marino, il Dirigente del Settore Servizi alla Persona Francesco Loricchio, il Vice Presidente della Cooperativa Sociale Astrolabio Silvia Capasso.

Prenderanno parte alla cerimonia inaugurale anche i componenti dell’Associazione socio-culturale ARS, che intratterranno i presenti con alcune esecuzioni musicali, e i Gruppi Scout 1 e 2 di Fondi.

Al termine sarà offerto un buffet a cura del Centro diurno l’Allegra Brigata di Fondi.

Il nome del Centro – “Magicabula” – è un evidente omaggio al film “Cenerentola”, ovvero un riferimento al simpatico motivetto che la fata Smemorina canta alla giovane.

Il Centro diurno minori, che trova sede presso l’ex carcere mandamentale, è una struttura polivalente di tipo aperto che ha lo scopo di offrire una risposta qualificata ai bisogni di sostegno, recupero, socializzazione, aggregazione, gestione del tempo libero, partecipazione alla vita sociale, culturale, ricreativa e sportiva dei soggetti in età evolutiva.Al servizio, attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 13.30 alle 18.30, possono accedere fino a n°30 minori per i quali saranno individuate specifiche situazioni di difficoltà, tra cui la presenza di difficoltà transitorie e temporanee, anche di tipo scolastico, recuperabili con un intervento socio-educativo mirato; l’esistenza di circostanze che possono comportare situazioni di rischio di emarginazione, disadattamento e devianza; uno stato di bisogno determinato da difficoltà del nucleo famigliare a svolgere la funzione educativa. A disposizione degli utenti vi sono ampi spazi attrezzati a laboratori, postazioni multimediali ed una biblioteca per l’infanzia e l’adolescenza. Alle attività sociali, didattiche, ludiche ed espressive effettuate nel corso dell’anno anche in collaborazione con associazioni del territorio si aggiunge nei mesi di chiusura dell’anno scolastico una fase ricreativa e salutare di colonia estiva. 

Il servizio è gestito dalla Cooperativa Astrolabio. L’équipe educativa del Centro è costituita da un coordinatore responsabile, uno psicologo, un educatore professionale e quattro assistenti educativi.

Più informazioni su