Seguici su

Cerca nel sito

Delibera Cipe, un passo avanti per la Roma-Latina

Il Faro on line - “La delibera che sarà approvata domani dal Cipe rappresenta un altro importante passo in avanti per la Roma-Latina, opera che questa amministrazione ritiene strategica per le infrastrutture del Lazio”. Lo dichiara la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. “La Regione Lazio – aggiunge - ha ottemperato alle due richieste del Cipe contenute nella delibera del novembre 2010, predisponendo la progettazione definitiva per il tratto Roma-Tor de’ Cenci/innesto A12 e lavorando per la soluzione del contenzioso che ha visto sentenze favorevoli alla Regione da parte del Tar sulle quali è pendente un ricorso al Consiglio di Stato. Nella delibera di domani il Cipe, oltre ad approvare definitivamente il progetto della Roma-Latina, stabilisce che dopo la pronuncia del Consiglio di Stato si potrà partire con la gara d’appalto, con la previsione nel 2013 di aprire finalmente i cantieri per questa infrastruttura”.

“Questa Giunta regionale – prosegue la presidente - ha creduto sin dall’inizio nella Roma-Latina, mi sono impegnata personalmente per inserire quest’opera nel nuovo accordo quadro strategico sulle infrastrutture firmato con il governo Berlusconi, ottenendo lo sblocco di 468 milioni di euro dal Cipe e la conferma di ulteriori 711 milioni di euro, cui si aggiungono i fondi dei privati per un valore complessivo dell’opera di 2 miliardi di euro. Abbiamo fatto in modo che la Roma-Latina fosse inclusa tra le opere strategiche a livello nazionale e ci siamo impegnati per superare il contenzioso che si era venuto a creare negli anni, salvando di fatto una infrastruttura fondamentale che rischiava di essere definanziata. Con la decisione del Cipe – conclude Polverini - si aggiunge un altro determinante tassello per fare in modo che dopo oltre dieci anni di attesa la Roma-Latina possa finalmente prendere il via, con ricadute positive non solo per la viabilità regionale ma anche sull’occupazione, con l’apertura dei cantieri che impiegheranno circa 8mila lavoratori”.

Più informazioni su

Più informazioni su