Seguici su

Cerca nel sito

Spostamento della Asl Roma D, l’assessore Panariello fa chiarezza

"Continueremo a seguire con attenzione l'evoluzione della vicenda ed il dibattito che dovra' svolgersi in sede regionale"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Sarebbe facile liquidare le affermazioni della consigliera Califano riguardo l’ipotesi di spostamento del Comune di Fiumicino dall’ambito della Asl Rm D in quello della Asl Rm F, sottolineandone semplicemente gli aspetti di polemica politica che lo caratterizzano, certamente legittimi, ma assai poco utili a sostenere le aspettative dei cittadini”. Ad  affermarlo l’Assessore alle Politiche Sociali Luca Panariello, che prosegue: “Al contrario, com’è costume di questa Amministrazione, crediamo opportuno e necessario affrontare la sostanza della questione e le possibili ricadute che l’ipotesi di accorpamento di Fiumicino nell’ambito della Asl Rm F, contenuta nella proposta di riforma del sistema sanitario presentata dall’Assessore Forte, potrebbe determinare sui cittadini di Fiumicino”. 

“In tal senso, contrariamente a quanto sembra adombrare la consigliera del Pd, pur consapevoli della necessità di riorganizzare il sistema sociosanitario regionale il Sindaco Canapini e più modestamente chi scrive si sono rivolti sin da subito all’Assessore regionale Forte al fine di verificare, in primis, la possibilità di consentire a Fiumicino di non modificare il proprio attuale status nei confronti della Asl Rm D e, comunque, garantire ai cittadini di Fiumicino di continuare ad avere sul territorio tutti i servizi che attualmente sono erogati dalla Asl Rm D”.

“Continueremo a seguire con attenzione l’evoluzione della vicenda ed il dibattito che dovrà necessariamente svolgersi in sede di Consiglio Regionale, ribadendo, nelle sedi istituzionali dove abbiamo già avuto modo di confrontarci, l’invito alla Giunta Regionale di considerare le particolarità di questo territorio, particolarità che fino ad oggi ne hanno determinato la localizzazione nell’ambito della Asl Rm D”.

“Abbiamo coscienza dei limiti che l’Amministrazione Comunale ha riguardo queste decisioni, – ha sottolineato l’Assessore Panariello – allo stesso tempo possiamo garantire l’impegno affinché, qualunque sia la determinazione che verrà assunta dal Consiglio Regionale, vengano garantiti, migliorati ed ampliati i servizi sociosanitari di cui attualmente possono usufruire i cittadini di Fiumicino.” 

Più informazioni su