Seguici su

Cerca nel sito

Ricercato internazionale arrestato dai carabinieri

Un ucraino di 21 anni è accusato nel suo paese d'origine di furto e ricettazione. Deve scontare 6 anni

Più informazioni su

Il Faro on line – I Carabinieri della Compagnia di Anzio in particolare della Stazione di Lavinio Lido di Enea hanno arrestato un cittadino ucraino di 21 anni, B.R., in esecuzione di un mandato di cattura internazionale emesso dalle Autorità Ucraine nel 2011. L’uomo, in Italia ormai da oltre 1 anno, era ricercato nel suo paese in quanto ritenuto responsabile di furto e ricettazione, reati commessi nella sua nazione d’origine negli anni 2010-2011 e per i quali dovrà scontare 6 anni circa di reclusione. Il cittadino ucraino, all’atto di un controllo alla circolazione stradale da parte dei militari, si presentava assolutamente sereno esibendo una carta d’identità ed una patente di guida con generalità false che, inserite nei terminali, davano esito negativo; i Carabinieri, tuttavia, nutrendo qualche perplessità sulla genuinità dei documenti, in particolare della carta d’identità, decidevano di condurre l’uomo presso gli uffici della Compagnia per sottoporlo alle operazioni di foto-segnalamento per verificarne l’esatta identità. Dai riscontri emergeva in effetti che i documenti esibiti, pur essendo originali, avevano delle generalità false corrispondenti ad altra persona; appurata l’esistenza del mandato di cattura i Carabinieri traevano in arresto l’uomo che veniva condotto presso la casa Circondariale di Velletri in attesa di tutte le operazioni per la successiva estradizione. 

Più informazioni su