Seguici su

Cerca nel sito

Strade bloccate, residenti sul piede di guerra

Abate (Pd): "Chiedo che le strade vengano riaperte al traffico onde evitare che se ne approprino i privati"

Più informazioni su

Il Faro on line – Sconcertati e delusi gli abitanti della Fossa i quali si sentono privati della libertà di circolare nell’intero territorio della Fossa. La zona è attraversata da via dell’Idrovora strada comunale che congiunge via Bergamo con via Firenze (foto di fianco). Oggi questa strada per metà, è per ordinanza comunale divenuta una strada cieca, è percorribile soltanto per metà ove sbarramenti di travi in cemento armato ne impediscono il transito alle autovetture ostacolando il passaggio da via Bergamo a via Firenze, mentre favoriscono il transito e lo scarico a camion che indisturbati vi scaricano ogni genere di rifiuto.  Altra problematica della zona è la via parallela a via dell’Idrovora, la quale in alcuni punti è interrotta da sbarre – sembrerebbe autorizzate – che impediscono la libera circolazione tanto da rendere tutte le arterie che si riversano su via dell’Idrovora cieche. ha 

“Non capisco come mai è possibile quanto accade. – spiega l’ex candidato a sindaco del Pd, Abate – L’amministrazione comunale incapace di evitare che vi si riversi dell’immondizia preferisce chiudere l’arteria. Inoltre, per quanto riguarda l’installazione delle sbarre, ho ragione di dubitare che siano state autorizzate. Chiedo che le strade vengano riaperte al traffico onde evitare che se ne appropriano i privati”.
Luigi Centore

Più informazioni su