Seguici su

Cerca nel sito

Civitavecchia, messa in sicurezza del molo Vespucci

L'area verra' assicurata tramite l'installazione di 32 postazioni di video sorveglianza fisse e di due centri di controllo

Più informazioni su

Il Faro on line – L’assessore regionale alle Politiche Sociali e Famiglia Aldo Forte ha presenziato, in rappresentanza della Regione Lazio, alla cerimonia di consegna delle opere di videosorveglianza per Molo Vespucci avvenuta presso l’ufficio locale marittimo di Formia, alla presenza  del Comandante Marco Vigliotti e del responsabile del procedimento, architetto Stefania Della Notte. Tutti i punti sensibili di Molo Vespucci saranno costantemente controllati grazie ad un sistema di videosorveglianza e di controllo degli accessi tramite barriere automatizzate. 

La messa in sicurezza dell’intera area portuale di Molo Vespucci, circa 40.000 metri quadrati, verrà assicurata tramite l’installazione di 32 postazioni di video sorveglianza fisse e di due centri di controllo – monitoraggio delle postazioni di video sorveglianza del sistema informatico che verranno installati presso i locali della Capitaneria di Porto Locamare di Formia. I due monitor posizionati all’interno della sala operativa della Guardia Costiera consentiranno in via continuativa, tramite registrazione dei flussi e dei movimenti, un controllo sistematico h24 di tutti i punti sensibili dell’area portuale. 

L’opera di messa in sicurezza è completata dal ripristino del manto stradale con dei passaggi pedonali est ed ovest rispetto al cancello carrabile del Molo Vespucci, mediante l’installazione di elottroserrature per consentire l’apertura dei passaggi pedonali, per mezzo di pulsantiera, dall’Ufficio Locamare. Il progetto prevede anche la sostituzione delle griglie di raccolta di acque piovane con griglie carrabili, serie pesante, con rifacimento del manto bituminoso. Il cancello di ingresso all’area portuale rimarrà aperto dalle ore 7:00 alle ore 1:00 di notte sino al 16 settembre. La copertura finanziaria dell’intera opera progettuale, redatta dal settore Opere Pubbliche, diretto dall’architetto Stefania Della Notte, è stata assicurata grazie ad un contributo di 300.000 euro concesso dalla Regione Lazio. 

L’attuazione di tali misure di sicurezza consentirà un monitoraggio capillare e costante di tutta l’area portuale, una zona nevralgica posta nel cuore della città, punto cruciale di partenze e arrivi da e per Formia. Un progetto di messa in sicurezza che in prospettiva assume notevole importanza in ragione dei futuri assetti di logistica commerciale e turistica e di collegamenti marittimi per le isole pontine.

Più informazioni su