Seguici su

Cerca nel sito

Via al bando per l’utilizzo delle strutture pubbliche per attività sportive

Il Sindaco Pascucci, introdotte numerose novità rispetto al passato: priorità alle Associazioni senza risorse, a quelle che svolgono un ruolo sociale e a quelle con sede a Cerveteri

Più informazioni su

Il Faro on line – “Le attività sportive sono e saranno sempre tenute in massima considerazione nel nostro Comune. I nostri atleti meritano attenzione e le società sportive devono essere aiutate perché svolgono un ruolo sociale importantissimo”. Lo ha detto Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, commentando la pubblicazione del nuovo bando per la richiesta di utilizzo degli impianti sportivi pubblici per la stagione 2012-2013. “Abbiamo migliorato notevolmente i criteri di assegnazione degli spazi pubblici per lo svolgimento dell’attività sportive – ha proseguito il Sindaco Pascucci – Le scuole e le altre strutture comunali vengono messe a disposizione dei nostri atleti valorizzando spazi già esistenti e rendendoli disponibili per allenamenti e gare. La delibera di Giunta n.88 dello scorso 1° agosto, introduce importanti novità. Abbiamo deciso di inserire dei vincoli molto ferrei in merito all’assegnazione degli spazi sportivi comunali. Abbiamo deciso di dare priorità alle Associazioni che non godono di risorse proprie e che quindi non dispongono di proprie strutture e alle Società che hanno sede legale nel Comune di Cerveteri.

Parallelamente sono state ridotte le tariffe per l’uso delle strutture, e questo è molto importante perché lo sport deve essere accessibile a tutti. Avranno priorità anche gli enti di promozione sportiva che svolgono in maniera continuativa attività per il sociale e che sono in regola in materia di normativa fiscale e sportiva. Per tutelare e migliorare l’accesso allo sport degli atleti più giovani, riceveranno particolare attenzione le società riferite alle Istituzioni scolastiche e quelle che hanno un alto numero di iscritti nei settori giovanili”.Il testo della deliberazione è stato scritto a più mani con i contributi del Vicesindaco Giuseppe Zito, che conta tra le sue competenze anche la delega alla Scuola e del’Assessore allo Sviluppo Sostenibile Lorenzo Croci, che detiene anche la delega allo Sport, e grazie al lavoro puntuale dell’Ufficio Sport e del Dott. Salvatore Galioto, Dirigente della 2^ Area Affari Sociali.“Ci aspettiamo un gran numero di richieste”, ha detto l’Assessore Lorenzo Croci. “Se queste dovessero essere superiori alla disponibilità degli impianti, al fine di salvaguardare la pluralità di tutti gli sport praticati, stabiliremo limiti massimi di assegnazione oraria per ciascuna tipologia di sport”.

“La cronistoria dell’iniziativa di aprire le palestre scolastiche e le strutture comunali alle Associazioni sportive – ha illustrato il Sindaco Pascucci – inizia concretamente nel novembre del 2009 quando il Consiglio comunale di Cerveteri approva il Regolamento per la gestione e l’utilizzo degli impianti e degli spazi sportivi comunali. In quel periodo ricoprivo l’incarico di Assessore allo Sport. Un’altra deliberazione del Consiglio, la n.28 dell’8 luglio 2010, fissò gli indirizzi generali per utilizzo razionale e ottimale degli impianti, degli spazi sportivi comunali, e delle palestre di pertinenza scolastica, demandando alla Giunta comunale, compito di definire la pianificazione esecutiva delle attività. La Delibera attuale sicuramente migliora questo lavoro e ne sono molto soddisfatto”.Il bando è pubblicato sul sito internet del Comune www.comune.cerveteri.rm.it nella sezione Albo Pretorio Online. Gli utenti e le associazioni interessate dovranno presentare domanda entro le ore 12.00 di venerdì 31 agosto all’Ufficio del Protocollo, nel Parco della Legnara.

Più informazioni su