Seguici su

Cerca nel sito

“Windjet, allarmanti le parole del Presidente Enac”

L'intervento del leader del Movimento Progetto Tricolore, Cristian Terrevoli

Più informazioni su

Il Faro on line – “In riferimento alla recente intervista fatta al presidente dell’Enac Dott.. Vito Riggio spicca con evidenza la situazione di crisi che tutto  il sistema aeroportuale italiano sta subendo”. E’ quanto afferma il leader del Movimento Progetto Tricolore Cristian Terrevoli. Nei giorni scorsi attraverso un comunicato abbiamo evidenziato la necessità di una seria ed imminente riorganizzazione del sistema aeroportuale.

“Prima il caso Argol, poi il caso Flight Care,  le esternalizzazioni di Adr,adesso il caso Windjet , centinaia di posti di lavoro sono in serio pericolo e questo non sta avvenendo per pura casualità.Più volte abbiamo descritto nei comunicati quali sono le cause principali di questa incomprensibile crisi del comparto descrivendo come il non rispetto delle regole in un mercato fortemente liberalizzato abbia creato un clima esplosivo all’interno dello scalo”.

“Non vogliamo ripeterci con dichiarazioni o attribuzioni di responsabilità ma pensiamo che le soluzioni possano esserci, stiamo parlando di un comparto , quello di Fiumicino, che ha tenuto botta alla crisi economica globale facendo  registrare  comunque buoni risultati di traffico”.

“All’interno dello scalo lavorano migliaia di dipendenti la maggior parte dei quali vive nel territorio del comune di Fiumicino a dimostrazione che questa realtà costituisce il traino dell’economia del territorio non dimenticando che l’aeroporto è il primo distretto industriale del centro-sud”.

“Le parole non certo rassicuranti del presidente dell’Enac deve far riflettere chi oggi rappresenta gli enti locali e le istituzioni nazionali perché è inaccettabile che un settore  già fortemente ridimensionato in termini contrattuali possa essere soggetto ad ulteriori azioni di rigore. A pagare non possono essere soltanto i lavoratori occorre assolutamente rivedere e riorganizzare tutto il sistema  in tutti gli ambiti cercando di scoprire qualche altarino”.

Più informazioni su