Seguici su

Cerca nel sito

“Necessaria la riattivazione della tratta ferroviaria Gaeta-Formia”

I sindaci del sud pontino scrivono al presidente della Regione, Polverini

Più informazioni su

Il Faro on line – “Riattivazione della tratta ferroviaria Gaeta-Formia estendibile a Minturno, Castelforte, Santi Cosma e Damiano e richiesta di finanziare l’ultimo tratto Bevano-ex stazione fs Gaeta”. Questo il contenuto della lettera inoltrata al presidente della Regione Lazio Renata Polverini dal sindaco Cosmo Mitrano, e sottoscritta anche dai sindaci di Formia (Michele Forte), Minturno (Paolo Graziano), Castelforte (Patrizia Gaetano), SS. Cosma e Damiano (Vincenzo Di Siena) e dal presidente del Consind (Salvatore Forte). Mitrano, nel constatare che i lavori sono da tempo interrotti e che l’opera appare in stato di abbandono con evidenti segni di degrado ambientale, ha voluto imprimere un’accelerazione coinvolgendo anche i suoi colleghi.

La sistemazione della linea avrebbe risvolti positivi sul piano della mobilità, che ben si innesta nei corridoi del Lazio meridionale. Inoltre, i firmatari sottolineano che le loro città sono inserite nell’ambito della cosiddetta «area sensibile» e nel Master Plan delle città del golfo e delle isole pontine, approvato dalla giunta regionale del Lazio. La realizzazione della cosiddetta «metropolitana del golfo» andrebbe a collegare Gaeta con Formia, Minturno, Castelforte (Suio Terme) e Santi Cosma e Damiano e rappresenterebbe una risposta adeguata alle moderne necessità di trasporto, oltre che costituire un’opportunità di sviluppo turistico del territorio.

“Il ripristino della linea ferroviaria Gaeta-Formia – da estendere a Minturno, Castelforte e Santi Cosma e Damiano – rappresenta una opportunità di sviluppo socio-economico che va sostenuto perché permetterebbe, oltre che lo spostamento di merci su rotaie, nuovi e più veloci collegamenti con le località balneari, con le stazioni ferroviarie Formia-Gaeta e Minturno, con le Terme di Suio, con il porto commerciale di Gaeta e, in futuro, anche con il cosiddetto Policlinico del Golfo che, secondo le determinazioni regionali, dovrebbe essere realizzato a Formia. Poiché appare evidente il valore socio-economico legato alla riattivazione della tratta ferrata Formia-Gaeta, propedeutica alla estensione fino a Minturno, Castelforte e SS. Cosma e Damiano, i firmatari chiedono al presidente Polverini di farsi carico delle opere già realizzate, di completare l’infrastruttura con ulteriori finanziamenti e di assumere i necessari adempimenti connessi alla funzionalità dell’opera stessa”.

Più informazioni su