Seguici su

Cerca nel sito

Prc: “Armi e cemento, così comincia l’era Di Fiori”

Polemico comunicato stampa di Rifondazione comunista. Nel mirino... armi ai vigili e la delibera Puccini

Più informazioni su

Il Faro on line – “L’enorme sforzo economico, l’impegno nel contattare e raggiungere i vari cittadini, durante la campagna elettorale, sta dando i suoi primi frutti. Una maggioranza che la fa da padrone ,che ha vinto le elezioni, che oggi crede di poter fare della città cio’ che vuole senza neanche sentire il parere della cittadinanza”. A parlare è Rifondazione comunista, con una nota ufficiale. “E mentre l’opposizione in consiglio,e comitati e cittadini di Tor San Lorenzo, si scagliano con forza, giustamente contro la delibera sul terreno Puccini che prevede una colata di cemento con conseguente collasso del quartiere, una battaglia che non puo’ finire con un’insana delibera di consiglio, passa inosservata la notizia che il consiglio comunale ha votato per armare la polizia locale.Gli agenti saranno dotati di pistola d’ordinanza”.

Il comunicato di Rifondazione prosegue: “Una città che non lascia spazio ad aree verdi e spazi pubblici, non convinta si trasforma in uno squallido paesaggio grigio e ostile. Chiediamo: 1) di conoscere i costi,(vedere se per caso queste cifre potevano essere impiegate per qualcosa di più utile alla comunità.- 2) i modi di questa assurda manovra, soprattutto l’efficacia e l’obiettivo,(contrastare la malavita locale all’ora di pranzo?-3) l’utilità, visto l’orario effettuato dagli agenti 4) non sarebbe opportuno intanto fornirli di radio trasmittente per comunicare più agevolmente tra loro 5)Come eviteremo aggressioni agli stessi per sottrarre loro le pistole da parte di malintenzionati, come è avvenuto in altre città? Nella stessa sede, nella stessa data il consiglio comunale delibera un attentato alla città, senza riguardo, senza democrazia.

“Palesemente arrogante questa maggioranza eletta dal popolo (lo stesso che li rinnega), – prosegue Rifondazione –  fa e disfa, a suo piacimento, adesso si che  gli sforzi economici prodotti durante la campagna elettorale, cominciano a esser chiari, cominciano a dare i primi frutti. Lo dicevamo fin da allora, il bene comune è altra cosa! I manipolatori della democrazia e della libertà sono solo ai primi passi di questa loro infinita egemonia del territorio. democrazia vuol dire trasparenza e fruibilità, i cittadini dovrebbero,poter vedere sul sito del comune le delibere che si votano durante i comnsigli comunali, e non solo gli ordini del giorbno della convocazione”. 

Più informazioni su