Seguici su

Cerca nel sito

Fiume Marta, il sindaco sulla salute delle acque

"Non temiamo eventuali azioni legali del Consorzio di Bonifica"

Più informazioni su

Il Faro on line – «Se il Consorzio di Bonifica della Maremma Etrusca riterrà opportuno adire alle vie legali per accertare la verità, saremo ben lieti di andare in fondo alla questione. Prima di tutto vengono la tutela ambientale e la difesa dei comparti produttivi, compreso quello balneare». Lo affermano il primo cittadino di Tarquinia Mauro Mazzola e il vice sindaco Renato Bacciardi, al riguardo di una nota inviata dal Consorzio di Bonifica. «Non abbiamo timore. – proseguono – Come Amministrazione abbiamo semplicemente chiesto al Consorzio di Bonifica una maggiore comunicazione. Di fronte a una situazione di emergenza, l’Ente avrebbe dovuto informare preventivamente il Comune». La Polizia Locale ha intanto effettuato tra il 16 e il 18 agosto una serie di sopralluoghi lungo il fiume Marta, fino alla diga in località Montebello, corredati da un’ampia documentazione fotografica. L’Amministrazione inoltre incaricherà un tecnico per valutare gli effetti sulla limpidità delle acque fluviali causati da temporali come quello del 13 agosto. Il primo cittadino Mazzola e il vice sindaco Bacciardi ribadiscono infine la necessità di una maggiore collaborazione. «È fondamentale per affrontare simili criticità. – concludono – Un temporale estivo non può mettere in ginocchio il settore turistico. Il Marta è un fiume con problematiche complesse, che non possono ricadere solo sulla città nel cui territorio è presente la foce. Tutte le Istituzioni, dalla Provincia ai Comuni e ai Consorzi di Bonifica, dovrebbero lavorare per renderlo più pulito».

Più informazioni su