Seguici su

Cerca nel sito

Dimensionamento scolastico: spunta l’ipotesi di un istituto onnicomprensivo

Il prossimo incontro con tutti i dirigenti è stato fissato per il giorno 5 settembre

Più informazioni su

Il Faro on line – Un istituto onnicomprensivo per Terracina. E’ questa la proposta emersa  in un incontro tra l’assessore all’Istruzione Pubblica e Privata dott. Rossano Alla, l’assessore ai lavori pubblici Pierpaolo Marcuzzi e i dirigenti scolastici di tutte le scuole di ogni ordine e grado.

L’idea era già stata vagliata più volte dalle precedenti amministrazioni, ora sembra che una semplice proposta possa finalmente diventare realtà. Infatti dalla riunione svoltasi ieri presso la sala giunta comunale è stato riproposto proprio questo argomento. Anche per questo nuovo anno scolastico, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca- Ufficio scolastico regionale per il Lazio e la Provincia di Latina- Settore Politiche della Scuola, hanno nuovamente chiamato a rapporto gli enti locali per mettere a punto i diversi piani di dimensionamento scolastico per l’anno 2013-2014. Si cambia ancora e, per non arrivare, all’ultimo giorno, senza un’idonea progettazione, l’assessore Alla ha preferito convocare tutti i dirigenti per discutere sul dimensionamento, dati alla mano.

“I tre istituti comprensivi, così come sono stati strutturati dal piano formulato l’anno scorso e in vigore da quest’anno, sono una soluzione soddisfacente sia dal punto di vista della continuità didattica, che della contiguità geografica, che della omologazione socio-culturale. Purtroppo” spiega l’assessore Alla “siamo costretti a rivedere il tutto a causa di un ulteriore innalzamento degli standard di legge che prevedono, affinché un istituto comprensivo possa avere la sua autonomia, un numero di alunni non inferiore a 600. Così, anche quest’anno si ripropone il problema di Borgo Hermada. I dati infatti indicano che l’Istituto Don Milani (così come strutturato ora) conta per quest’A.S. 1439 alunni, l’I.C. Montessori ne ha 1325 mentre Borgo Hermada arriva a 580 alunni. Per non rischiare di perdere un istituto che e, con esso, anche tutte le agevolazioni che i residenti del borgo vantano, abbiamo dovuto formulare una nuova ipotesi. Quella che ha trovato l’accordo  di tutti, è stata la possibilità di costituire  un istituto onnicomprensivo. Infatti, in vista dello spostamento dell’Istituto Filosi a Borgo Hermada, la scuola borghigiana si vedrebbe accorpata all’istituto superiore, quindi, perché non partire da subito con una sinergia didattica che comprenda scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado e scuola secondaria di secondo grado?. La dirigente del Filosi, la dott.ssa Anna Maria Masci, si è già resa disponibile a prendersi ad incarico anche l’istituto di Borgo Hermada a partire dal prossimo anno scolastico. Porterò questa proposta in commissione provinciale (la riunione si terrà il 26 agosto 2012). Intanto i collegi docenti si riuniranno per prospettare le loro idee in proposito”. 

Il prossimo incontro con tutti i dirigenti è fissato per il giorno 5 settembre 2012.

Più informazioni su