Seguici su

Cerca nel sito

Ruba un cellulare in spiaggia, inseguito e bloccato da un bagnante

Arrestato un vu cumpra'. L'episodio all’altezza del lungomare Amerigo Vespucci

Più informazioni su

Il Faro on line – I Carabinieri della Stazione di Roma Casal Palocco hanno arrestato un “vu’ cumprà” senegalese che con la scusa di vendere degli indumenti in spiaggia ha rubato il telefonino ad una bagnante. E’ accaduto l’altro ieri a Ostia, sulla spiaggia all’altezza del lungomare Amerigo Vespucci. Erano le 17,00  circa quando un venditore ambulante di costumi e di pareo si è avvicinato a una donna sdraiata sul proprio lettino e l’ha invitata a comprare la sua merce.

Mentre la donna, incuriosita, stava osservando i costumi, il “vu’ cumprà”, approfittando della sua momentanea distrazione, le ha rubato l’I-Phone poggiato sul lettino. Lo ha nascosto sotto i propri indumenti e si è allontanato dileguandosi tra gli ombrelloni.

Quando la donna si è accorta d’essere stata derubata ha allertato i vicini bagnanti. Provvidenziale è stata la presenza in spiaggia di un carabiniere della Stazione di Acilia, libero dal servizio, che, dopo aver raccolto le informazioni necessarie per il riconoscimento del ladro ha avvertito il 112 e si è messo sulle sue tracce. Il senegalese è riuscito a salire sul primo autobus diretto a Casal Palocco, il carabiniere non si è dato per vinto e, con la propria auto ha seguito il mezzo fino in via Cles dove, appena lo ha visto scendere e lo ha bloccato unitamente ai colleghi sopraggiunti con una gazzella dell’Arma. Alla vista dei militari, l’uomo ha tentato di disfarsi del telefono buttandolo un un’area verde adiacente ma è stato prontamente bloccato e arrestato. Il telefono è stato quindi recuperato e successivamente restituito alla legittima proprietaria che ha ringraziato il carabiniere.

Il senegalese, sprovvisto di documenti, ha poi fornito false dichiarazioni sulle proprie generalità; la sua identificazione è stata possibile solo grazie alle operazioni di foto segnalamento con le quali è stato accertato che si tratta di F.M., 35enne di nazionalità senegalese, senza fissa dimora e con precedenti.

Dopo aver trascorso una notte in camera di sicurezza, l’uomo è stato condotto nelle aule del Tribunale di Roma, dove è stata disposta la sua liberazione con l’obbligo di presentazione giornaliera presso la Stazione Carabinieri di Ostia.

Più informazioni su