Seguici su

Cerca nel sito

Unicef: aiuti per migliaia di bambini siriani

Rinnovato l'appello di raccolta fondi

Più informazioni su

Il Faro on line – Nonostante l’escalation di violenze, in Siria – tra inizio luglio e oggi – l’UNICEF e le organizzazioni partner hanno raggiunto con aiuti e assistenza oltre 100.000 persone, di cui il 90% bambini: più di 32.000 minorenni hanno beneficiato di interventi e servizi per l’istruzione e la protezione dell’infanzia; 69.000 persone sono state raggiunte con diversi aiuti, tra cui generi di prima necessità (kit igienici, stufe e fornelli, stoviglie, coperte e materassini), acqua, cibo per bambini, assistenza di base in diverse località del paese (Damasco e le sue zone rurali, Homs, Aleppo e altre aree del paese). 

Nei 4 paesi confinanti che accolgono i rifugiati siriani – Giordania, Libano, Iraq  e Turchia- gli interventi dell’UNICEF- in collaborazione con l’UNHCR- sono concentrati nei settori istruzione, protezione dell’infanzia, acqua e igiene, sanità e nutrizione. Attenzione prioritaria è data all’inserimento dei bambini rifugiati nei sistemi scolastici dei paesi di accoglienza per offrire opportunità di istruzione formale e informale, e assistenza psicosociale. Finora oltre 30.000 bambini a rischio sono stati raggiunti con diversi interventi di vitale assistenza. Il piano di risposta UNICEF all’emergenza profughi nei 4 paesi mira a fornire assistenza a oltre 90.000 bambini, inclusi quelli delle comunità che accolgono i rifugiati. “Oltre la metà degli sfollati e dei profughi provocati dalla crisi in Siria sono bambini  e adolescenti” ha dichiarato il Presidente dell’UNICEF Italia, Giacomo Guerrera. “L’UNICEF continua a lavorare per raggiungere quanti più bambini possibili in Siria e nei quattro paesi confinanti in cui fuggono. Rinnovo l’appello a tutti gli italiani a donare all’UNICEF perché quanti più bambini e bambine siriani possibili possano essere aiutati. E’ possibile farlo sul sito www.unicef.it,  tramite il conto corrente postale n.°745000, con bonifico bancario o con donazione presso i nostri comitati.  La situazione in Siria si aggrava ogni giorno di più. Non possiamo dimenticare questi bambini”. 

Per gli interventi all’interno della Siria, l’UNICEF ha urgente bisogno di 18,8 milioni di dollari: finora ne ha ricevuti solo 7,7 milioni. Su scala regionale, il piano di risposta all’emergenza profughi nei 4 paesi coinvolti dalla crisi stima necessari circa 20 milioni di dollari: l’UNICEF ne ha per ora ricevuto poco più della metà, 10,9 milioni.

Emergenza Siria, donazioni all’UNICEF tramite: 

bollettino di c/c postale numero 745.000, intestato a UNICEF Italia, specificando la causale “Emergenza Siria” 

– carta di credito online sul sito www-unicef.it,  oppure telefonando al Numero Verde UNICEF 800 745 000 

– bonifico bancario sul conto corrente intestato a UNICEF Italia su Banca Popolare Etica: IBAN IT51 R050 1803 2000 0000 0510 051, specificando la causale “Emergenza Siria” 

– presso il Comitato UNICEF della tua città (elenco sul sito www.unicef.it).

Emergenza Siria – L’UNICEF Italia ha anche lanciato una campagna di sensibilizzazione sui social network: Con l’Hastag #Ancheio sto i bambini siriani si possono inviare, tramite Twitter e Facebook, messaggi di solidarietà per aiutare l’UNICEF a tenere alta l’attenzione sull’emergenza in Siria

Per ulteriori Informazioni:  

Ufficio Stampa UNICEF Italia, tel: 06 47809233 e 02/465477-212 cell: 335 7275877, Portavoce UNICEF Italia: 06/47809355 e 366/6438651, e-mail: press@unicef.it, sito-web: www.unicef.it/siria

Più informazioni su