Seguici su

Cerca nel sito

“Circeo National Park Trail, momento importante”

L'intervento di Gina Cetrone, consigliere regionale del Lazio (Pdl)

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il Circeo National Park Trail”, evento sportivo organizzato dall’ASD Atletica Sabaudia, è un momento importante per tutti gli amanti del trail running, una dura disciplina sportiva che prevede una preparazione atletica fuori dal comune, ma in grado di far assaporare agli atleti il momento agonistico immersi in una natura straordinariamente coinvolgente, come quella del Parco Nazionale del Circeo.

Il Trail Running è dunque una variante della corsa  su strada e di quella svolta in pista, e si pratica su percorsi normalmente utilizzati per l’escursionismo; tracciati che si snodano per diversi chilometri attraversano colline, montagne, boschi e zone recondite della natura.Una disciplina che negli ultimi anni ha conquistato sempre maggiore spazio e appassionati. 

Ragioni che ci invitano a plaudire all’iniziativa dell’ASD Atletica Sabaudia, che organizza la kermesse all’interno del Parco Nazionale del Circeo, e perché oltre al momento sportivo, seppure importante, l’evento si propone come cassa di risonanza e promozione per una riserva naturale di 8.500 ettari di superficie ricca di importanti elementi vegetazionali e presenze faunistiche.

Il Parco Nazionale del Circeo ha inoltre sul suo territorio importanti reperti storici che attestano, al di là della mitologia  omerica, la presenza di popolazioni preistoriche, tra cui l’Uomo di Neanderthal, i siti archeologici della Casarina, della Sorresca e della Villa di Domiziano, sono per citarne alcuni.

Un luogo importante per la Provincia di Latina, la Regione Lazio e soprattutto per le comunità che nel perimetro del Parco Nazionale del Circeo e fuori da esso insistono. Il Parco Nazionale del Circeo è un grande polmone verde che le forze politiche e i cittadini hanno il dovere di preservare alle generazioni future e, compatibilmente con le moderne esigenze, tutti dobbiamo però impegnarci nel trovare la sintesi perfetta tra la difesa della natura e l’utilizzazione produttiva del territorio. 

Ed è proprio questo il senso della sfida che ruota intorno al Parco Nazionale del Circeo.Questo però non vuol dire diminuire il suo grado di tutela e di protezione, ma di creare le condizioni per allontanarsi da una gestione meramente vincolistica del luogo. Ritengo che all’interno del parco e intorno ad esso vi siano tante possibilità per porre in essere rilevanti occasioni di sviluppo compatibile. E’ chiaro però che il tutto deve basarsi su un sistema di regole che consentano anche alle comunità interessate di vivere nel rispetto di queste. Al netto delle polemiche e delle critiche, qualche volta espresse senza alcuna logicità, il percorso di protezione e rilancio del parco la Provincia di Latina lo aveva già  iniziato da qualche tempo, ponendo a disposizione risorse finanziarie senza precedenti, idee e progetti capaci di tutelare l’ambiente, rilanciare il comparto della nautica  e  l’asfittica economia turistica del comprensorio.

Un’occasione che ci piace pensare soltanto momentaneamente posta in parcheggio, nell’attesa che possa essere ripresa per iniziare, finalmente, il recupero di una zona naturalistica e storica di enorme importanza per la collettività pontina.

Gina Cetrone
Consigliere regionale del Lazio (Pdl)

Più informazioni su