Seguici su

Cerca nel sito

“Aeroporto: previsto un unico massiccio intervento finanziario per Fiumicino”

Bianchi (Pdl): "Vito Riggio mi ha informato che l’orientamento di qualsiasi investimento nell’aeroportualità nel Lazio esclude Viterbo, Frosinone e Latina"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Ancora una volta debbo constatare che alcuni dei nostri rappresentanti politici/amministratori/comunali/provinciali/regionali ed istituzionali si sbracciano per intervenire su un’annosa tematica come quella dell’Aeroporto Civile a Latina. Tematica questa che, seppur affascinante per la sua rilevanza e visibilità di riuscire a trasformare l’Aeroporto Comani Scuola di Addestramento Militare in civile, risale alla notte dei tempi”.

Sono le parole dell’onorevole Vincenzo Bianchi, vice Coordinatore Provinciale del Pdl fa il punto sulla vicenda in quanto prima come parlamentare e poi come Vice Sindaco della città ha avuto la delega ai trasporti e ben conosce la “questione aeroporto”.

“Con questa delega riuscii, a suo tempo, a concretizzare una conferenza dei servizi presso il Ministero dei Trasporti alla quale parteciparono rappresentanti della Provincia e del Comune di Latina, insieme all’ENAC (massima autorità del trasporto aereo), al Comando Generale Aeronautica Militare e ai rappresentanti del Ministero dei Lavori Pubblici. Questa attività produsse un unico risultato, a tutt’oggi ancora valido: che si poteva effettuare attività di volo civile solo il sabato e la domenica (ovvero nei giorni in cui è chiusa l’attività di addestramento di volo militare). Il tutto fu regolarmente approvato dai partecipanti alla conferenza con l’avvallo del Comani”. 

“Evidentemente tutto questo è risultato antieconomico per chiunque volesse successivamente fare degli investimenti finanziari di carattere privatistico per l’ottimizzazione dell’attività di un aeroporto; anche perché, la stessa soluzione doveva prevedere il carico finanziario dovuto al trasferimento del Comani (Scuola Militare) in quel di Lecce”.

“In questi giorni di vacanza, occasionalmente, ho avuto modo di incontrare il Presidente dell’ENAC on. Vito Riggio il quale mi ha informato che l’orientamento di qualsiasi investimento nell’aeroportualità nel Lazio esclude Viterbo, Frosinone e Latina e prevede un unico massiccio intervento finanziario solo per Fiumicino, facendolo diventare un AB Internazionale”.

“Certo, tutti noi desidereremo avere un aeroporto civile sotto casa, ma nella nostra realtà di Latina penso che non vi siano i presupposti, in quanto vi è carenza di infrastrutture, anche quelle viarie e viepiù l’impatto ambientale non risulta essere favorevole e gradito alla maggior parte dei cittadini di Latina Scalo. Non da ultimo le risorse private per finanziare un progetto del genere nel suo complesso diventerebbero davvero ingenti. E’ auspicabile, quindi, che i nostri Rappresentanti si impegnino maggiormente in cose meno avvenieristiche e più confacenti alle esigenze quotidiane”.

Più informazioni su