Seguici su

Cerca nel sito

Parco della Foresta, emergono dal verde rifiuti di ogni genere

Ente Parco: "La situazione rilevata dimostra purtroppo come molte persone ancora compiano gesti incivili non rendendosi conto delle possibili conseguenze"

Più informazioni su

Il Faro on line – E’ iniziata questa mattina una pulizia straordinaria dei bordi stradali della Foresta demaniale del Parco Nazionale del Circeo. L’iniziativa, promossa dal Corpo Forestale dello Stato in collaborazione con l’Ente Parco, proseguirà nei prossimi giorni e riguarderà in particolare le strade Migliara 49, 53 e 54 oltre che la strada Litoranea.

“La situazione rilevata dimostra purtroppo come molte persone ancora compiano gesti incivili non rendendosi conto delle possibili conseguenze anche gravissime che questi potrebbero avere. A tal proposito è incredibile ed inaccettabile il numero di mozziconi di sigarette che sono stati trovati sul ciglio della Migliara 53 che attraversa proprio la Foresta, esponendola così a rischi enormi. La scelleratezza di coloro che gettano dalle auto i mozziconi di sigarette è assoluta oltre che estremamente pericolosa ed è davvero stupefacente che costoro non se ne rendano conto”.

La tipologia del materiale rimosso attesta poi nuovi rifiuti come i tagliandi “gratta e vinci” utilizzati o le cannucce di succhi di frutta e bibite. Per il resto bottiglie e lattine di ogni tipologia, confezioni di alimenti, plastica e carta, insomma qualunque cosa si possa buttare dal finestrino di un’automobile.

Il comportamento incivile di gettare rifiuti di piccole dimensioni fuori dall’auto e molto più diffuso di quanto non si sia portati a credere e stride in maniera evidente col contesto ambientale di un’area protetta e con la comunità di cittadini che correttamente si sono orientati verso la raccolta differenziata dei rifiuti.

Rinvenute anche 4 cartucce da caccia già sparate segno di un bracconaggio che cerca di eludere i controlli che costantemente vengono svolti.L’iniziativa di oggi vuole segnare anche una forma di collaborazione tra Ente Parco e Corpo Forestale dello Stato indicando che esistono beni di cui bisognerebbe tutti prendersi cura al di là di ogni competenza diretta. Per questo all’azione di pulizia hanno attivamente partecipato anche il Comandante dell’UTB di Fogliano e del CTA del Parco, dott. Giuseppe Lopez, e il Commissario Straordinario dell’Ente Parco, Gaetano Benedetto.Per il prossimo futuro il Corpo Forestale e l’Ente Parco cercheranno di concerto con gli Enti Locali delle forme di sensibilizzazione per prevenire tali comportamenti.

Più informazioni su