Seguici su

Cerca nel sito

Caso rifiuti, cittadini sul piede di guerra

Riceviamo e pubblichiamo l'intervento del Nuovo Comitato di Quartiere Nuova Florida

Più informazioni su

Il Faro on line – Dobbiamo registrare  purtroppo, a brevissima distanza dal precedente, l’ennesimo episodio di disservizio fornito dall’azienda incaricata del ritiro dei rifiuti porta a porta secondo la procedura della raccolta differenziata.

Quella che doveva rappresentare per i cittadini una svolta positiva per quanto riguarda la pulizia ed il decoro della nostra città, unitamente ad una progressiva diminuzione dei costi legati a questo processo si sta clamorosamente trasformando in una beffa ai danni della popolazione.

Sappiamo come la giunta abbia deliberato un aumento della Tarsu del 12% in maniera oscura (visto che è accaduto di notte e senza neanche anticipare nulla durante il concomitante consiglio comunale) e sappiamo anche che la giustificazione del Sindaco è stata la mancanza di fondi sufficienti a coprire il costo di una raccolta che nel frattempo era stata inopinatamente estesa, non si sa da chi, ad altre aree del nostro territorio non precedentemente concordate.

Non vogliamo entrare nel merito di come queste cose possano accadere, visto che c’è una commissione Trasparenza che attraverso il suo presidente s’è fatta carico di una interrogazione urgente a risposta immediata su tutta la questione legata alla gestione dei rifiuti.

Come cittadini, però, esigiamo una risposta plausibile a quello che sta diventando un problema endemico:
“Ci scusiamo con i cittadini per i disagi avuti in questi giorni che non sono dovuti a mancanze direttamente imputabili all’Amministrazione comunale, ma che erano legate a problematiche interne tra la ditta l’Igiene Urbana s.r.l. e i lavoratori stessi. Già da oggi è iniziato il processo di normalizzazione che sarà definitivo a partire dalla giornata di domani quando la raccolta riprenderà regolarmente. Già nei giorni scorsi avevamo incontrato i rappresentanti dei lavoratori per capire cosa stesse succedendo, affrontare e cercare di risolvere la questione”.

Queste le parole utilizzate dal nostro primo cittadino unitamente all’assessore all’ambiente non più di un mese fa, ed oggi ci troviamo nuovamente nella medesima condizione.

Risulta evidente a tutti, crediamo, che qualcosa non va come dovrebbe e che sarebbe ora che la nostra amministrazione facesse dei passi concreti per la soluzione definitiva di questo problema.I cittadini hanno diritto di conoscere le reali cause dei disservizi e nel caso si trattasse ancora una volta di problematiche interne alla ditta incaricata, sollecitiamo i nostri amministratori affinché vengano prese drastiche misure nei confronti dei responsabili perché non è assolutamente ammissibile che, oltre agli ormai insostenibili costi che è costretta ad affrontare, la cittadinanza debba anche subire l’onere e l’odore delle nuove discariche a cielo aperto che si stanno rapidamente formando sul nostro territorio e che stanno determinando di fatto un danno sia ambientale che biologico .                                                          

Nuovo Comitato di Quartiere Nuova Florida

Più informazioni su