Seguici su

Cerca nel sito

“Linea mare Ostia-Torvaianica, basta con le soluzioni tampone”

Tassone (Pd): "Nessuna risposta per le esigenze del nostro territorio"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Non c’è nessun vantaggio per il trasporto locale: la linea mare Ostia-Torvaianica, lo 07, non va a supplire la pessima organizzazione del trasporto pubblico su Ostia e su tutto l’entroterra”. Lo ha detto Andrea Tassone, candidato alla presidenza del X Municipio (ex XIII) per la coalizione di centrosinistra che ha incontrato gli autisti e i referenti di Atac spa, nella rimessa di Acilia. “Le linee mare sono state attivate in questi giorni – ha dichiarato Tassone –: sono in arrivo i cosiddetti serpentoni, ovvero 14 autobus di 16 metri che percorreranno la via Litoranea fino a settembre. Se da un lato questo servizio offre la possibilità ai bagnanti di recarsi al mare, dall’altro le legittime richieste dei referenti di Atac spa non sono mai state prese in considerazione. Più volte, è stato segnalato che il parco vetture dovrebbe contenere mezzi più corti, proprio per venire incontro alle necessità del traffico urbano. Inoltre nella rimessa di Acilia, la maggior parte degli autobus non dispone di pedane per i disabili, le vetture sono sporche e soprattutto fatiscenti. I Paesi europei ammodernano il parco vetture ogni 5 anni, la media italiana è di 12 anni”. 
“Gli autisti di Atac spa, azienda partecipata al 100% del Comune di Roma, sono costretti molto spesso allo straordinario perché dei 440 dipendenti si è scesi in questi anni a 360 a causa dei pensionamenti – ha spiegato il candidato alla presidenza del X Municipio (ex XIII) per la coalizione di centrosinistra –. La ‘Parentopoli di Alemanno’ ha impedito il turn over e l’immissione di nuovi autisti, a favore di decine di dirigenti e consulenti nominati dal sindaco di centrodestra”. 

“Basta con le soluzioni tampone – ha concluso Andrea Tassone – il parco vetture e il sistema del trasporto pubblico locale devono essere seriamente riorganizzati”. 

Più informazioni su