Seguici su

Cerca nel sito

“Servizi sociali, gestione fallimentare”

Fortini (Pd): "Si allunga la lista d'attesa"

Più informazioni su

Il Faro on line – “L’analisi sui servizi sociali del comune di Fiumicino da parte del centrodestra è un racconto estrapolato da un sogno. Qualcosa non quadra in questa analisi, visto che riporta dati percentuali che non possono essere né confutati né controllati. Una cosa è certa, i contributi per gli affitti sono erogati dalla Regione Lazio e non dal Comune di Fiumicino come qualcuno vuole farci credere. Queste necessità sono coperte da fondi regionali”. E’ quanto afferma Fortini in una nota stampa. “Nell’anno 2005 la spesa per i servizi sociali si attesta a 4.173.388,77 euro per passare nel 2012 a 8.614.436 euro, raddoppiando gli stanziamenti. Nel 2005 il numero di abitanti era pari a 59373 persone mentre nel 2012 si arriva a ben 71106 abitanti”.

“Nel 2005 avevamo in assistenza 214 utenti più altri 22 utenti in assistenza diretta per un totale di 236 persone. In questo scenario non esisteva la lista d’attesa. Nel 2012 sono in assistenza 217 utenti, compresi 22 utenti dell’indiretta, per un totale di 239 persone ma la lista d’attesa è occupata da 246 utenti. Di questi, 40 utenti attendono l’indiretta”.

“Quindi, da una semplice analisi, si evince che dopo 10 anni i cittadini in assistenza aumentano di 36 unità, si genera la lista di utenti in attesa che sono 246 e la spesa dei servizi sociali si è raddoppiata. Qualcosa non torna. E’ evidente che l’organizzazione del servizio è inefficiente, la spesa si è raddoppiata ma i servizi non sono distribuiti su tutti gli utenti”.

“Una gestione fallimentare – prosegue Fortini – dal punto di vista organizzativo e penalizzante economicamente per le casse comunali. Vorrei inoltre mettere un punto su una questione che non trova riscontro con nessuna fonte ufficiale, quella che vede il Comune di Fiumicino essere uno dei quattro Comuni più virtuosi in Italia, uno spauracchio che i candidati del centrodestra sventolano senza un minimo di fondatezza. Anzi, un riscontro esiste, quella del decreto del Ministro dell’Economia del 25 giugno 2012 con protocollo n. 0048345 che riporta l’elenco delle 4 province e dei 143 comuni virtuosi italiani. Ebbene, Fiumicino non è presente in quest’elenco. Ormai la destra le spara grosse, talmente grosse di pensare che sia tutto vero”.

Più informazioni su