Seguici su

Cerca nel sito

La Futsal Isola in lotta per la A2

Ciro Sannino: "Viagrande e Marcianise saranno due scogli, due Everest da scalare, ma ce la possiamo fare"

Più informazioni su

Il Faro on line – Viagrande e Marcianise. Peggio non poteva andare. La Futsal Isola se le ritroverà di fronte nel gironcino a tre di semifinali. “Due grandi squadre. Ma possiamo batterle. Non siamo secondi a nessuno”. Ciro Sannino non ha dubbi. Viagrande e Marcianise saranno due scogli, due Everest da scalare, ma l’Isola ce la può fare. Ha qualità e mezzi per volare in finale e giocarsi l’A2. Il ritorno dei quarti contro la Torgianese è stata solo una parentesi: “Una partita anomala – ha sottolineato il tecnico -. Gli umbri hanno giocato con un ritmo lentissimo per gestire i cambi. Stavamo per rischiare grosso ma è un capitolo a sé come spesso accade nel calcio. L’importante è aver passato il turno contro una signora squadra. La Torgianese si è dimostrata una grandissima formazione, con tanti giocatori di qualità, con un ottimo impianto di gioco. Davvero complimenti. Ma per fortuna alle semifinali ci andiamo noi”. La vittoria del Marcianise nella prima delle tre gare delle semifinali non ha fatto saltare di gioia Sannino: “Il Viagrande giocherà alla morte. La loro unica possibilità è vincere contro di noi e sperare poi in un ko all’ultima giornata del Marcianise e nella differenza reti”. Sabato la verità: “Giocheremo sul loro campo. Non un’ottima notizia sinceramente. La superficie è strana, le dimensioni anche: strette e corte. E poi il Viagrande nella partita di sabato ha dimostrato di essere molto competitiva, una squadra da prendere con le molle. Saranno avvantaggiati ma se giochiamo come sappiamo non ce n’è per nessuno. L’Isola è l’Isola. Dipende da noi”. Si ripartirà dalla grande prestazione nell’andata dei quarti. Quel 4-8 corsaro in terra umbra che ha blindato la qualificazione. “Se giochiamo con quell’intensità e quell’intelligenza andiamo in finale – ha sottolineato il tecnico -. Siamo forti, abbiamo individualità molto importanti, possiamo vincere. L’A2 è alla portata. Dobbiamo solo volerla a tutti i costi”. 
IL PRESIDENTISSIMO “L’A2? Noi ci crediamo”. Il presidentissimo Federica Poggio ha lanciato la sfida: “Andiamo in Sicilia a vincere. Vogliamo fare grande Fiumicino, portare i colori di questa città nell’elìte del calcio a 5. Abbiamo fame di vittorie”. Non sarà facile: Viagrande domani (calcio d’inizio alle 15), Marcianise il prossimo sabato (appuntamento al Pala Mirko Fersini alle 15), due squadre di tutto rispetto. “Ma noi non siamo secondi a nessuno – ammonisce il presidentissimo Poggio -, abbiamo più qualità in campo ma le partite si vincono in campo”. Il presidentissimo chiede una grande prova d’orgoglio: “Siamo in semifinale, la finale è a un passo e con lei l’A2. Potremmo giocare in A anche non vincendo, ma attraverso il ripescaggio. Ma vogliamo festeggiare, stappare lo champagne come lo scorso anno”. La Futsal Isola ha fame di trofei. Lo scorso anno furono sette tra prima squadra, under 21 e juniores. Quest’anno è arrivato il campionato regionale Giovanissimi. Manca la ciliegina sulla torta. L’A2 è il sogno proibito.  

Più informazioni su