Seguici su

Cerca nel sito

La capolista Torino è troppo forte per la Benacquista

Per i nerazzurri una battuta d’arresto che comunque cambia poco nella marcia di avvicinamento ai play out

Più informazioni su

Il Faro on line – La Benacquista Assicurazioni Latina cade al Pala Bianchini contro la Manital Torino, capolista del campionato DNA. Per i nerazzurri una battuta d’arresto che comunque cambia poco nella marcia di avvicinamento ai play out. La gara prende una piega bene precisa già nel primo parziale, con la capolista che poi chiude senza grossi affanni in suo favore resistendo al ritorno del Latina. Coach Billeri schiera uno starting five con Santolamazza, Milani, Carrizo, Arrigoni e Gagliardo. Torino risponde con Tommasini, Baldi Rossi, Evangelisti, Gergati, Wojciechowski.  Apre le danze Arrigoni con un comodo canestro da sotto ma la capolista piazza subito il sorpasso con il 3/3 di Tommasini dalla lunetta. Lo stesso numero 6 allunga dopo una fase caratterizzata dai molti errori al tiro di entrambe le formazioni. Latina si sblocca solo dopo 4 minuti con Carrizo (4-9) ma è solo un fuoco di paglia: Torino piazza il break e costringe coach Billeri a chiamare time out sul 4-15. La Benacquista si aggrappa all’orgoglio ma la tripla di Evangelisti la condanna al 6-23 al termine del primo quarto.

Torino, con 4/5 di squadra superiore a due metri di altezza, si mostra granitico in difesa e decisamente superiore ai rimbalzi. La Benacquista “buca” la retina solo con la bomba di Plateo ma non basta per arginare la potenza della capolista che, a metà del quarto, si ritrova sul 11-31. Decisamente positivo anche l’impatto sul match del classe ’95 Baldasso che, coadiuvato dal solito Evangelisti, porta Torino a toccare il +27. Potì e Carrizo dai 6,75 provano a risollevare Latina, che accorcia il divario fino al -21 (19-40) con il quale le due squadre vanno negli spogliatoi.
All’intervallo lungo della partita è il turno delle Blue Twirling, il gruppo ufficiale di majorettes della città di Latina. Durante la pausa tra il secondo e il terzo quarto, le ragazze pontine si sono esibite a tempo di musica per intrattenere il pubblico e presentare la propria interessante attività.
Sicuramente migliore l’approccio dei nerazzurri al rientro in campo. La Benacquista Assicurazioni risponde colpo su colpo ai canestri di Torino e con Carrizo ritrova il -20 a 6.30 dal termine del parziale. E’ un quintetto, quello nerazzurro, ritrovato soprattutto dal punto di vista psicologico: Carrizo prova a trascinare la sua squadra e, coadiuvato da Milani e Santolamazza, permette a Latina di tornare sul -16 (36-52). L’inerzia del match cambia radicalmente e lo dimostra la schiacciata di Cecchetti. Il PalaBianchini si infiamma e si lascia emozionare dai canestri di Milani e dello stesso Cecchetti che valgono il -10 di fine terzo quarto (44-54).

Un impaurito Torino ritrova smalto e convinzione ad inizio dell’ultimo parziale grazie alla precisione di Wojciechowski dalla lunetta e dagli errori dei padroni di casa, incapaci di trovare il canestro per 3 minuti. La Benacquista Assicurazioni si sblocca con la tripla di Plateo, alla quale segue il canestro di Carrizo: il distacco ora non è più in doppia cifra (49-58). Plateo colpisce ancora dalla lunga distanza ma è in difesa che Latina soffre, con la coppia arbitrale che non lascia scampo ad ogni intervento difensivo dei pontini. La capolista Torino, in lunetta, è di una precisione svizzera (19/19) e così per i padroni di casa ridurre il gap è decisamente difficile. La bomba di Evangelisti a 2 minuti dal termine è una tegola per le speranze di rimonta della Benacquista Assicurazioni Latina. La partita così scivola via fino al 63-75 finale.

I tabellini 

BENACQUISTA ASSICURAZIONI LATINA – MANITAL TORINO
(6-23; 19-40; 44-54; 63-75)

Benacquista Assicurazioni Latina:  Santolamazza 4, Pastore, Plateo 16, Milani 11, Potì 3,  Arrigoni 2, Longobardi, Carrizo 17, Cecchetti 8, Gagliardo 2. All. Billeri

Manital Torino: Tommasini 15, Baldi Rossi 10, Evangelisti 12, Baldasso 4, Sandri, Gergati 12, Viglianisi, Wojciechowski 16, Giustetto, Conti 6. All. Pillastrini
 
Arbitri: Loscalzo Alessandro di Potenza, Caruso Daniele di Roma.

Più informazioni su