Seguici su

Cerca nel sito

Demanio, stabilimenti balneari sotto la lente della muncipale

Dopo l'intervento del consigliere Fanco, riprendono i controlli anche in collaborazione con le altre forze dell'ordine

Più informazioni su

Il Faro on line – Mega controllo da parte del Colonnello Giuseppe Sciaudone comandante della Polizia Municipale, che con l’ausilio dei carabinieri della tenenza di Ardea e i marinai del comando Delemare Torvaianica-Ardea e coadiuvati da un tecnico responsabile del settore demanio dell’ufficio urbanistica, hanno effettuato alcune verifiche su un noto stabilimento balneare in zona Rio Torto sul lungomare degli Ardeatini. L’obiettivo è stato verificare l’ottemperanza di una ordinanza di “ripristino dei luoghi e di opere edili non autorizzate”. La vicenda nasce diversi anni fa quando, su verifica dell’allora comandante della municipale Francesco Passaretti, veniva constatato come non fossero mai stati eseguiti gli adempimenti per la demolizione in alcune strutture. Giorni fa a seguito di un esposto di Luca Fanco, consigliere comunale della lista civica “Eufemi per la legalità”, sono stati rimessi in moto i controlli.
La richiesta di intervento indirizzata anche al presidente della commissione consiliare Cristina Capraro, alla Procura della Repubblica di Velletri e al comandante la Capitaneria di Porto di Fiumicino, Lorenzo Savarese. 
Purtroppo ad Ardea sono diversi gli stabilimenti controllati che probabilmente non riapriranno quest’estate se non ottempereranno alle ordinanze di ripristino e che non rientreranno negli spazi demaniali assegnati. Da parte sua il comandante Sciaudone, per un dovere di legalità e di giustizia farà proseguire insieme alla sezione della locale polizia coordinata dal Maggiore Luciano De Polis non soltanto sul lungomare. Intanto imonitoraggi verranno eseguiti in collaborazione dei locali carabinieri, che aumenteranno ancora di più la loro attenzione sulle attività insistenti sui settecento ettari demaniali dell’uso civico.
Luigi Centore

Più informazioni su