Seguici su

Cerca nel sito

“Multiservizi Caerite, i servizi funzionano bene”

Il sindaco di Cerveteri esprime un giudizio positivo sulla nuova gestione del presidente Alessandro Gazzella

Più informazioni su

Il Faro on line – “A nome della Giunta e dell’Amministrazione comunale esprimo piena soddisfazione per quanto fatto fino ad oggi dalla nuova gestione della Multiservizi Caerite, affidata all’Amministratore unico Alessandro Gazzella”. Così Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, nel commentare lo scorso 29 aprile l’approvazione del bilancio di esercizio al 31/12/2012 della Multiservizi Caerite Spa, società di cui il Comune di Cerveteri è socio unico.

“Abbiamo fiducia che il Presidente Gazzella stia attuando in seno alla nostra società municipalizzata le politiche necessarie al risanamento e all’efficientamento dell’intera struttura. I dati presentati all’Assemblea societaria lo dimostrano. Fino a pochi mesi fa l’azienda prevedeva di chiudere l’anno stimando una perdita di 730mila euro. Il bilancio consuntivo si è chiuso invece con un disavanzo di circa 450mila euro. Questo significa che in pochissimi mesi la nuova Gestione ha ridotto la perdita di quasi il 40%, con una diminuzione di circa 300mila euro. Bene soprattutto il sistema delle cinque farmacie comunali che, nel complesso, hanno aumentato le entrare e sono oggetto di processi riorganizzativi che ne miglioreranno ulteriormente il posizionamento e la qualità del servizio offerto ai cittadini”.

“Più volte – ha proseguito il Sindaco Pascucci – ho ascoltato posizioni che giudico poco lungimiranti o addirittura strumentali riguardo la Multiservizi. Qualcuno ha domandato se convenga chiudere la Multiservizi. Noi rispondiamo che è necessario eliminare le inefficienze e i costi ingiustificati, come già abbiamo stato fatto in questi mesi primi mesi. Non dimentichiamo che questa società gestisce servizi pubblici fondamentali come la pubblica illuminazione, il verde pubblico, il servizio farmaceutico e quello cimiteriale, il trasporto scolastico e il servizio irriguo. Il nostro primo obiettivo deve essere quello di portare il bilancio in attivo ma non dimentichiamo che la Multiservizi gestisce servizi cosiddetti ‘in perdita’, come il trasporto scolastico, i cui costi non vengono scaricati sull’utente finale ma sostenuti in gran parte dal Comune. Quello che possiamo fare è ridurre questi costi e al contempo aumentare il servizio reso alla collettività”.

Più informazioni su