Seguici su

Cerca nel sito

“Domani la consegna degli attestati agli assistenti domiciliari”

Salis: "Intendo favorire la creazione di un registro cittadino per questa figura professionale trascurata ma essenziale alla nostra società"

Più informazioni su

Il Faro on line – Patrizia Salis, capolista di Centro democratico e candidata nella coalizione di centrosinistra al consiglio del municipio X, (ex XIII), di Roma Capitale in occasione delle prossime elezioni del 26 e 27 maggio ha il piacere di presenziare all’evento della consegna degli attestati per il Corso di formazione per assistenti domiciliari che si terrà mercoledì 8 maggio alle ore 19.30 presso il bar al civico 8 di via dei Misenati, nei pressi di piazza Anco Marzio, a Ostia.   

“Ho collaborato alla progettazione e realizzazione del corso di formazione per assistenti domiciliari in qualità di volontario dell’Associazione Sostegno onlus. Sono state 50 ore di  sapere, saper fare e saper essere che ha visto impegnati professionisti nel campo della medicina, psicologia, fisioterapia, logopedia, infermieristica, ma anche dell’arte e della filosofia e dell’analisi bioenergetica”, spiega l’esponente politica.   

“E’ infatti molto importante che questa nuova figura sia competente non soltanto nell’eseguire delle procedure, ma soprattutto nella relazione con la persona non autosufficiente”, prosegue Patrizia Salis. “E per poter essere competente è importante la cultura, la conoscenza della storia, della filosofia. Citando Tagore, il poeta indiano che vinse il premio Nobel per la letteratura 1913 che e fu una persona dotata in tanti campi differenti,  “…l’umanità potrà progredire solamente coltivando una sensibilità simpatetica più inclusiva, e che tale capacità può essere coltivata soltanto con un’istruzione che induca all’apprendimento globale, alle arti, attraverso un procedimento autocritico di tipo socratico”.  

“In una società che è cambiata, frutto di modelli lavorativi che sempre più spesso rendono i familiari impegnati non  consentondo loro di occuparsi delle persone più deboli, l’aiuto dell’assistente domiciliare diventa fondamentale. Il mio obiettivo”, continua la candidata di Centro democratico, “una volta eletta è quello di impegnarmi affinché questo progetto sperimentale di formazione diventi un modello cui fare riferimento, costituendo un registro cittadino del municipio al quale potranno accedere tutte le persone che vorranno lavorare nel campo dell’assistenza domiciliare in possesso di un corso di formazione o disponibili a frequentarne uno con le caratteristiche che ho enunciato e, se straniere, con buona conoscenza della lingua italiana e con permesso di soggiorno. Intendo inoltre programmare momenti di supervisione e condivisione di gruppo perché molto spesso queste figure professionali, se non inserite in cooperative o associazioni, vanno incontro al fenomeno del burnout, ossia i carichi eccessivi di stress che il loro lavoro li porta ad assumere, con il rischio di non riuscire a lavorare.  

“Voglio ringraziare tutti coloro che, come me, hanno donato gratuitamente il loro tempo alla collettività impegnandosi nella formazione degli operatori: Dott. Riccardo Armida, Dott.ssa Giuseppina Citarella, Dott. Mario Falconi, Giorgio Giallussis, Dott.ssa Silvia Grassi, Dott.ssa Chiara Grattarola, Dott. Claudio Mostardini, Paola Guia Muccioli, dott. Cristiano Parisi,  Dott.ssa Ilaria Topino. Per cambiare è necessario recuperare il senso di solidarietà  e soprattutto sentirsi parte di una comunità perché ‘LIBERTA’ E’ PARTECIPAZIONE!’”. Mercoledì 8 maggio 2013, ore 19.30, bar via dei Misenati, 8, Ostia. Saranno esposte le opere dei corsisti ed offerto un piccolo rinfresco.

Più informazioni su