Seguici su

Cerca nel sito

Ambasciatore della Corea in visita a Fondi

Ad accoglierlo il Primo cittadino e l'Assessore alla Cultura

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e l’Assessore alla Cultura Lucio Biasillo hanno ricevuto nella giornata di ieri presso la Casa comunale l’Ambasciatore della Repubblica della Corea dott. Young-Seok Kim, in visita informale nella nostra città. Nel corso del cordiale incontro gli amministratori hanno illustrato brevemente all’Ambasciatore le peculiarità storiche, paesaggistiche e commerciali di Fondi, invitandolo a ritornare per un soggiorno più lungo in modo da potere meglio apprezzare le bellezze cittadine e la gastronomia locale.

L’Ambasciatore Young-Seok Kim – che era accompagnato dalla dottoressa Valentina Sciarretta, componente dell’Ufficio Politico della sede diplomatica coreana in Italia – ha ringraziato il Sindaco De Meo e l’Assessore Biasillo per l’amabile accoglienza, elogiando la confortevole e razionale struttura del nuovo Municipio e manifestando particolare interesse per la descrizione del monumento naturale del Lago di Fondi e delle specie ittiche in esso presenti, tra cui il cefalo calamita, ricco di proteine e di Omega3. Tra l’altro, ha dichiarato di essere già a conoscenza della presenza a Fondi del Mercato Ortofrutticolo e dell’importanza di questa struttura a livello nazionale ed internazionale.

Dopo uno scambio di doni l’Ambasciatore – scortato con discrezione dagli agenti della polizia di Stato di Fondi guidati dall’Ispettore Giacomo Maddalena – è stato accompagnato dall’Assessore Biasillo e dalla guida turistica dott.ssa Maria Eletta Carocci ad una breve visita guidata del centro cittadino, dalla nuova piazza De Gasperi alle terme romane, proseguendo con il Castello e Palazzo Caetani e la chiesa di San Pietro. Nel corso della visita egli ha inoltre avuto modo di essere informato sinteticamente sul mito della fondazione della città ad opera di Ercole e su alcuni personaggi che hanno caratterizzato la storia di Fondi, tra cui i Caetani e la contessa Giulia Gonzaga.

Più informazioni su