Seguici su

Cerca nel sito

Rivoluzione scolastica a Fiumicino, arriva il “Campus”

Scuola materna, elementare, media, palazzetto dello sport teatro, biblioteca, campo di calcio e aree verdi

Più informazioni su

Il Faro on line – Tre plessi scolastici: materna, elementari e medie. Un nuovo palazzetto dello sport al coperto, un campo di calcio, un centro di aggregazione giovanile, una biblioteca, un teatro, un’area verde di 10mila metri quadrati. Non più una scuola “vecchio stampo” ma un modernissimo campus in stile europeo. Sorgerà lungo via della Scafa. In un’area di proprietà regionale. Costo dell’operazione 6 milioni di euro che il Comune metterà di suo. Due step: prima la scuola, poi il campus. Tempo di realizzazione 16 mesi. Il progetto è stato presentato questa mattina. 

LA SCUOLA Ventiquattro nuove aule per materna, elementari e medie (otto ciascuna). Più di 650 studenti che insieme agli asili di Fregene (inaugurato), Aranova (verrà inaugurato a settembre) e il nuovo asilo di via Coni Zugna (lavori appaltati) permetteranno di tagliare di netto le liste di attesa. Tre piani, quattro distinti edifici collegati tra loro, 2800 metri quadrati più 350 di refettorio. Sarà una scuola autosufficiente dal punto di vista energetico, con pannelli solari (saranno installati circa 546 moduli che si snoderanno su un’area di 1700 mq), realizzata con materiali in grado di garantire temperature miti in inverno e “fresche” in estate. Orientata verso sud per ricevere sole durante tutto il giorno. In inverno la posizione del sole è bassa e la radiazione incide quasi perpendicolarmente, mentre in estate, quando la posizione del sole è alta, la facciata riceve meno apporti e le finestre sono più facilmente ombreggiabili. Il progetto somiglia a due ali. In riferimento alla storia di Fiumicino, legata all’aeroporto. E alla cultura, che possa far spiccare il volo ai ragazzi. Ci sarà anche un parco a ovest dell’edificio scolastico a uso esclusivo della scuola materna ed elementare. 

IL CAMPUS Arriverà un teatro da 250 posti. Un palazzetto per gli sport indoor omologato per la serie A. Un centro di aggregazione giovanile, una biblioteca. Il complesso si svilupperà su un’area di quasi 3mila metri quadrati, su due piani. Il centro polifunzionale avrà invece la forma di una vela. Sempre in riferimento alla storia di Fiumicino. Legata indissolubilmente al mare. Ci saranno parcheggi: l’area dedicata è di 2535 metri quadrati. E un’area verde di 10mila metri quadrati sulla quale sorgerà un campo di calcio. Sarà realizzato a sud-est dell’edificio, lungo Via della Scafa, collegato alla scuola da un ponte in legno lamellare che attraversa il fosso, il quale non sarà interrato ma messo in sicurezza. Verranno piantumate specie arboree e arbustive autoctone, per la schermature a verde e per la realizzazione di zone d’ombra. Le aree verdi per bambini ospiti delle scuole, saranno realizzate  con tappeto erboso, dove verranno collocati scivoli e giochi per le attività ludiche all’aperto. L’area verrà messa in sicurezza da cancellata in ferro alta almeno 1.50 mt. L’area verde a sud verrà adibita a parco urbano, con la collocazione di zone sportive per i giovani, attività all’aperto di sosta e di svago, percorsi e gazebo. Si potrà prevedere area per cani con servizi adeguati. L’area verrà messa in sicurezza da cancellata in ferro alta almeno 1.50 mt.

IL SINDACO “A differenza di altri Comuni che chiudono le scuole perché le nascite diminuiscono – ha dichiarato il sindaco Canapini -, a Fiumicino succede il contrario. Ogni anno abbiamo 900 nuove nascite e molti nuclei familiari si spostano da Roma. Il problema di realizzare nuove strutture è quindi impellente. In questi anni abbiamo fatto molto: gli asili di Fregene e Aranova, la scuola di Aranova e Granaretto, l’asilo di via Coni Zugna, l’ampliamento della scuola di Focene che partirà a breve solo per citare quelli messi in cantiere negli ultimi 12 mesi. Con questo progetto però saliamo di un gradino. Si tratta di un vero e proprio campus, con funzionalità diversa, una struttura polivalente all’interno della quale i ragazzi potranno continuare il loro percorso culturale grazie alla presenza di scuole, palestre, palazzetti dello sport, biblioteche, teatri, aree verdi. Il che dimostra quanto questa amministrazione abbia fatto per la cultura”. 

L’ASSESSORE AI LAVORI PUBBLICI “Progetti del genere – ha sottolineato l’assessore ai lavori pubblici, Antonio Prete – sono molto rari e realizzarne uno a Fiumicino è un qualcosa di eccezionale, che darà lustro a tutta la città, tagliando di netto le liste di attesa”.

L’ASSESSORE ALLA SCUOLA “La scuola deve stare al passo con i tempi – ha spiegato l’assessore alla cutura Giovanna Onorati – e con questo progetto noi lo dimostriamo”.

Più informazioni su