Seguici su

Cerca nel sito

“Viabilità, sì alla Fiumicino-Focene e all’anello ciclopedonale”

Il progetto de Il Movimento per la Gente è stato condiviso con il candidato sindaco Mauro Gonnelli

Più informazioni su

Il Faro on line – Tanta, tanta gente. Tanti ciclisti. Tantissime biciclette. Il Movimento per la Gente è sceso nuovamente in sella per chiedere mobilità sostenibile e piste ciclabili. Il progetto è stato già condiviso con il candidato sindaco Mauro Gonnelli. Ieri c’era anche lui. L’ha ribadito: “Entro un anno si faranno la Fiumicino-Focene e l’annello ciclopedonale”. 
L’idea è semplice. Utilizzare i cigli dei canali di bonifica per farne delle piste ciclabili. “Sfruttandone le banchine e intervenendo con materiali non impattanti – sottolinea il presidente del Movimento per la Gente, Simone Munaretto – si otterranno 20km di piste ciclo pedonali che possono già da sole garantire un collegamento veloce e sicuro in tutta Isola Sacra. In uno step successivo integrando la rete dei 20km con piste ciclabili anche sulle strade dell’Isola Sacra, si otterrà un territorio completamente ciclopedonale al riparo dalla bruttura e la pericolosità delle automobili”.
L’obiettivo è semplice: ribaltare il concetto di mobilità: “La cosiddetta mobilità secondaria, almeno a livello locale, dovrebbe divenire primaria – afferma il coordinatore del Movimento, Antonello Porcu -. Andare a fare la spesa, al bar, una passeggiata con i figli, un pagamento alla posta sono tutte azioni quotidiane e spostamenti che potrebbero, agevolmente e piacevolmente essere fatti con la bicicletta o a piedi. Dotare il territorio di piste ciclabili inaccessibili ai mezzi a motore consentirebbe anche ai nostri figli di vivere il territorio come facevamo noi 20 anni fa. L’impegno economico poi per la realizzazione del progetto sarebbe molto limitato: non richiede espropri, sbancamenti, spianamenti o opere di movimentazione terra, in realtà i percorsi sono tutti attualmente esistenti”. 
Qualità della vita e riscoprire un territorio spesso nascosto: “Il progetto, la sua realizzazione e il suo futuro utilizzo, avrà un ulteriore grande beneficio – dice Stefano Costa – la valorizzazione e la conoscenza del nostro territorio, ricco di storia antica e moderna, di bellezze naturalistiche. La rete ciclopedonale potrà avere un effetto benefico anche sulle capacità ricettive di Isola Sacra, i turisti che utilizzano le strutture del territorio solamente per dormire, potrebbero usufruire delle piste ciclopedonali per raggiungere i punti di interesse del territorio stesso. La presidente del Consorzio di Bonifica è già stata interpellata per il tratto parallelo a Via Monte Solarolo e si è dimostrata disponibile ed entusiasta. Con lei è arrivato il sì del candidato sindaco Mauro Gonnelli. Ora bisogna solo mettersi all’opera”.

Più informazioni su