Seguici su

Cerca nel sito

“Gaeta in un abbraccio”

Un mese di solidarietà Comune e Associazioni in prima fila contro la povertà

Più informazioni su

Il Faro on line – “Gaeta in un abbraccio” è il significativo nome scelto per la grande iniziativa di solidarietà che vede Comune e associazioni della città insieme, mobilitati  in prima fila,  nella lotta al disagio e alle varie forme di povertà del territorio. Un nome che non è stato scelto a caso, che racchiude in sé tutto il senso del progetto: lavorare insieme per accogliere, come in un grande abbraccio, e aiutare chi è meno fortunato. Una categoria sempre più numerosa, complice la grave crisi economica nazionale ed internazionale.Si tratta di una capillare e diffusa raccolta di beni di prima necessità che si svolgerà a Gaeta per un intero mese, dal 27 maggio al 27 giugno 2013. Alimenti non deperibili, vestiario, prodotti per l’igiene ecc.,  potranno essere donati e consegnati presso la sede della Croce Rossa, in Piazza Traniello, dal lunedì al venerdì, dalle ore 17 alle ore 19,  e il giovedì dalle ore 10 alle ore 13, presso la sede della Fondazione Fronzuto, in Via Lungomare Caboto. Mentre nei week end (venerdì e sabato, compresi dal 31 maggio al 22 giugno, saranno installate delle postazioni di raccolta presso i principali punti vendita della città. I beni raccolti saranno poi distribuiti a coloro che vivono in situazioni di difficoltà. 

“Sono certo – dichiara il Sindaco Cosmo Mitrano – che i nostri concittadini sapranno rispondere in modo massiccio al progetto, che vede in campo un cospicuo nucleo di forze ben determinate a raggiungere l’obiettivo di alto valore sociale prefissato. Sono felice nel constatare la volontà di azione comune, espressa dal mondo associazionistico di Gaeta del quale sono veramente orgoglioso, come cittadino e come Sindaco. Credo con forza nella possibilità di creare un Patto Sociale  che ci veda tutti uniti, istituzioni e cittadini, operare per il bene della città. Gaeta in un abbraccio è solo una delle iniziative che vogliamo incentivare, attraverso una fattiva  ed attenta politica sociale. A breve, ad esempio, prenderà il via anche anche la Family Card, che sarà consegnata dal Comune alle famiglie in situazioni di difficoltà, per l’acquisto di beni alimentari e medicine, in un circuito di negozi della città aderenti all’iniziativa”.

L’iniziativa “Gaeta in un abbraccio” è stata presentata giovedì 16 maggio scorso, nell’Aula Consiliare dall’Assessore alle Politiche Sociali Sabina Mitrano, dai rappresentanti delle Associazioni di Gaeta,  e dal Colonnello Guerra della Guardia di Finanza di Gaeta che partecipa al progetto, condividendone, come affermato, lo spirito e le finalità. 

“E’ un’azione di intervento sociale  straordinaria – ha affermato l’Assessore Mitrano – di cui siamo tutti particolarmente soddisfatti, anche per i grandi numeri che la caratterizzano: 30 giorni la sua durata, un coinvolgimento del territorio a 360°, con circa venti associazioni aderenti, non solo sociali, ma appartenenti ai più disparati campi di interesse culturale, artistico, ecologico – ambientalista, di puro intrattenimento. Ci onora infine la partecipazione della Guardia di Finanza. Eccezionale poi il suoscopo: aiutare più persone bisognose possibili. Solo la sinergia, incredibile ma vera, che si è riusciti a creare tra le forze positive della città, tutte le associazioni e i volontari, ha permesso la concretizzazione di questa idea, nata proprio dalla constatazione di una crescente sofferenza sociale e dalla conseguente  volontà di aiutare e di essere vicini realmente alle fasce sociali più disagiate”.

Croce Rossa Gaeta, Liberi per Gaeta, Gaeta Dinamica, Fondazione Don Cosimino Fronzuto, Apeducazione, Oltre l’Immagine, Servizio Civile, A.N.M.I, UNITALIA ONLUS A.NA.F.FF.AA:PP., Festboom, Guardia di Finanza,  Vivere Gaeta, Tanaliberatutti, AIDO, Impronte Verdi: questo il lungo elenco di associazioni che coinvolgeranno Gaeta in un forte abbraccio di solidarietà.

 “Un coordinamento tra tutte le associazioni renderà operativa l’iniziativa – ha precisato Emilio Donaggio Commissario VdS della Croce Rossa di Gaeta –Essa è scaturita dalla presa di coscienza della grave emergenza sociale, provocata dalla negativa congiuntura economica che sta allargando a dismisura la fascia della povertà, con l’inclusione di coloro che anche avendo un lavoro non arrivano a fine mese, non riuscendo a garantire neanche il sostentamento familiare. Un’emergenza che le stesse associazioni di volontariato sociale, compresa la Croce Rossa non riescono più a tamponare. E’ necessario lavorare insieme, in modo compatto e coordinato, perché si sa l’unione fa la forza. A tale scopo abbiamo mobilitato un vero squadrone al servizio della città, ottenendo la piena approvazione e sostegno dell’Amministrazione Comunale. Oggi con l’iniziativa “Gaeta in un abbraccio” e domani, speriamo, anche con altri progetti di sostegno”. 

Dalle associazioni è giunto un plauso all’attuale governo cittadino per la capacità di creare sinergie e fare governance anche nel sociale, coinvolgendo tutte le associazioni del territorio, manifestando un vero interesse alle problematiche delle fasce più deboli della popolazione, ed una decisa volontà di azione ed intervento. Ed è arrivato  anche l’invito a formalizzare, con un atto deliberativo di Giunta o di Consiglio Comunale, la nascita di questo grande team al servizio della città, costituito da tutte le forze positive espresse dal vivace mondo del volontariato gaetano.

Gaeta in un abbraccio stimolerà la partecipazione delle scuole, delle imprese cittadine, degli esercizi commerciali. Inoltre  l’intera popolazione, dai più piccoli ai più grandi, sarà coinvolta in un mega Festival della Solidarietà, che sarà organizzato nel periodo di raccolta dei beni e che prevede divertimento e intrattenimento per tutti.

Più informazioni su