Seguici su

Cerca nel sito

Lanzuise (Fratelli d’Italia): “Punto a una politica senza sprechi”

Il candidato a sindaco del Comune di Fiumicino si presenta ai cittadini affiancato dall'esponente nazionale, Giorgia Meloni

Più informazioni su

Il Faro on line – “Credo in una Fiumicino onesta e pulita”. E’ questo lo slogan della giovane e preparata candidata a sindaco di Fratelli d’Italia, Elvira Lanzuise, che si è presentata ai cittadini presso lo stabilimento balneare Mediterraneo di Fiumicino. “Una politica senza sprechi che punti a un’efficienza amministrativa e che soprattutto valorizzi un concetto di meritocrazia e di partecipazione cittadina”. Concetti sinceri e vibranti, dette da una ragazza di trent’anni che vuole dare il suo fresco contributo ha un Comune che a suo avviso ha innumerevoli potenzialità: “Ci sono qualità ambientali oltre che storico-artistiche che vanno necessariamente incentivate”. Concetti supportati dall’esponente nazionale del partito, Giorgia Meloni, la quale ha più volte ribadito come sia indispensabile investire sui giovani e portare avanti una politica che sia in primo luogo trasparente. “La speranza è la benzina del mondo. – ha sottolineato – Infatti, è solo investendo sulla passione e le idee concrete delle nuove leve che è possibile costruire un futuro migliore”. Il programma di Elvira Lanzuise, per citare solo alcuni punti, è indirizzato su un’attenta pianificazione urbanistica, su una gestione del ciclo dei rifiuti, sul miglioramento della programmazione commerciale, sul potenziamento del trasporto pendolare, sulla promozione culturale e sullo sviluppo e la promozione del turismo. Su quest’ultimo punto sono intervenuti sia l’ex assessore del Comune di Fiumicino Emilio Scalfarotto che il candidato al Consiglio per il Comune di Fiumicino Valter Cimaglia i quali hanno ribadito la necessità di abolire la tassa di soggiorno per una maggiore concorrenzialità con l’offerta turistica di Roma. “Il settore nautico è un volano importante per l’intera economia del comune costiero. – ha spiegato Cimaglia – E’ per questo non bisogna trascurare di rilanciare le bellezze sia ambientali che culturali del territorio”.
Riccardo Ragozzini

Più informazioni su