Seguici su

Cerca nel sito

Ostia Volley Club e Nautilus alla finale regionale under 18

La squadra Nautilus dovrà affrontare una partita difficilissima, ma in grande serenità

Più informazioni su

Il Faro on line – L’attesa sta per finire, domenica va in scena al Palafonte l’ultimo atto del campionato giovanile under 18 preludio alle finali nazionali di Gorizia del 6-9 giugno: avversario il Volleyrò, società ai vertici della pallavolo regionale e nazionale, con un roster ricco di giocatrici di livello provenienti da varie regioni italiane.

Il Consorzio Pallavolo Roma Litorale già nel suo primo anno di vita ha raggiunto l’obbiettivo di portare sia under 16 che under 18 alle finali regionali, Ostia Volley Club e Nautilus hanno unito i loro sforzi per creare due squadre competitive sfruttando il talento di tante giocatrici della regione ed il lavoro di staff tecnici di assoluto valore.La squadra Nautilus under 18 si presenta alla finale regionale con la consapevolezza di dover giocare una partita praticamente perfetta per competere con il Volleyrò, ma nello stesso tempo con la serenità di chi non ha nulla da perdere e quindi può affrontare l’avversario a viso aperto e con grande gioia e voglia di giocare.

Sono quattordici le splendide ragazze che hanno realizzato il sogno di una stagione, superando momenti difficili dati dai problemi fisici che hanno tartassato per tutto l’anno la squadra: squadra nata ad agosto da un mix di giocatrici provenienti da realtà e categorie differenti, che nel corso dei mesi si sono amalgamate ed hanno trovato coesione e stabilità.

Cesari è il capitano, classe ’96 ruolo centrale e una capacità di muro notevole; al palleggio ci sono Genna e Arcieri ( entrambe ’96, mani dal gioco velocissimo la prima, predisposizione alla difesa spettacolare per la seconda ); i due liberi sono Folco (’96) e Ricci (’97), cresciute tantissimo nel corso della stagione; gli altri due centrali sono Rocci (’95 e salto esplosivo) e Faienza (’96 e una crescita quasi inaspettata ); schiacciatrici d’ala Provaroni ( classe ’98 e talento da vendere ), Lozzi ( ’95 e grande potenza, talento e sregolatezza ), De Lillis ( ’96 in prestito dal Sabaudia e valore aggiunto di questa squadra ), Martinelli e Alesiani ( entrambe ’96 con grandi capacità di battuta e ricezione ), Bernardi ( ’95 e sempre presente con la sua tranquillità quando è stata chiamata in causa ) e Izworska ( ’97 e una scommessa per il futuro ).

Queste ragazze domenica sono chiamate ad una prova difficilissima, ma la loro sfida l’hanno già vinta arrivando fin qui e conquistando le finali nazionali di categoria, sono tra le sedici squadre più forti d’Italia e non è poca cosa.Queste ragazze hanno bisogno dell’incitamento dei propri tifosi, domenica al Palafonte dobbiamo essere tutti vicini a questo splendido gruppo.

Più informazioni su